giovedì 8 marzo 2018

Marzo 2018

Oggi è arrivato il sole, un sole caldo e primaverile, una giornata splendida: tersa e luminosa. La pioggia di ieri si è portata via  l'ultima neve e l'aria fredda che entrava nelle ossa improvvisamente si è trasformata in un venticello tiepido: che fine hanno fatto le temperature abbondantemente sotto lo zero? Si fa fatica a star dietro a questo tempo pazzo, che cambia stagione dalla sera alla mattina!


Non sembra un riccio??


Esattamente una settimana fa la campagna si presentava così e così è stato fino a domenica. Nebbia e freddo lunedì, pioggia martedì e mercoledì infine oggi... primavera! Ma è meglio non cantar vittoria, basta pensare alle gelate della fine di aprile dello scorso anno e ai danni che hanno provocato.

Io ho una scatola piena di bustine di semi che aspettano di essere seminati, ho da capire cosa è sopravvissuto nel giardino e cosa no, ho da sistemare la grande aiola davanti casa e tutto il resto da fare... Ogni primavera è così, mi prende quella smania di fare che mi fa sentire sempre con l'acqua alla gola. Anche la nostra casa avrebbe bisogno di una aggiustatina qua e là... Mamma mia, dovrei farmi una lista delle cose da fare, ma credo che un intero quaderno non basterebbe, mi sembra di veder magagne ovunque...
Quest'anno poi ho la scuola che contribuisce ad assorbire molto del mio tempo.

Una bella novità è che è arrivato un nuovo micio nella nostra casa, si chiama Limone, ha dieci mesi ed è un simpatico pasticcione che ha movimentato parecchio la nostra routine. Ci è sembrato giusto dare un'opportunità ad un nuovo micio in ricordo del nostro amatissimo Mimì e il nostro Gattoni, che di anni ne ha 18, si è arreso a questo piccolo uragano.

Buon fine settimana e tanti auguri...

Buon 8 marzo


lunedì 12 febbraio 2018

Qualcosa da raccontare...

E' passato molto tempo dall'ultima volta che ho postato qualcosa sul mio blog e di cose in questo lungo periodo ne sono successe. Io ho stravolto le mie abitudini, al lavoro part-time si è aggiunto il ritorno sui banchi di scuola dopo tanti anni. I miei studi si erano interrotti anni fa quando per una serie di gravissimi problemi famigliari avevo iniziato a lavorare. Ho ricominciato ora che le ragazze sono adulte... rimettersi in gioco non è stato facile e uscire ogni sera è pesante ma sto andando avanti... se son rose fioriranno..

Tante sono anche le fotografie che non sono riuscita a postare, dalle farfalle che questo autunno hanno invaso il giardino agli uccellini che vengono a sfamarsi durante l'inverno, dalla nevicata alle luci dell'albero e del presepe ma a le uniche immagini che mi vien voglia di postare ora sono quelle della nostra fedele e amata Smilla che ci ha lasciato il 30 ottobre e del nostro adorato Mimì che ci ha lasciato il 27 gennaio.
Durante questi anni di blog sono stati spesso presenti nei miei post, d'altra parte Smilla e Mimì non erano solo il nostro cane e il nostro gatto, erano parte della famiglia.
Sono nati una a poca distanza dall'altro nel 2002 e allo stesso modo se ne sono andati. Smilla improvvisamene, senza darci il tempo di poter far nulla per lei, in un paio di giorni in cui è stata malissimo e noi abbiamo potuto soltanto mettere fine alle sue sofferenze. Negli ultimi due anni aveva piano piano perso vista e udito e il suo musetto era diventato grigio ma lo stesso non eravamo preparati. Ci siamo aggirati increduli per giorni nella nostra casa in cui improvvisamente un posto era rimasto vuoto... un posto occupato per quasi sedici anni. Per giorni abbiamo creduto di vederla e di sentirla...  forse era davvero lei...
Con Mimì  è stato diverso... ha cominciato a zoppicare lievemente a metà novembre, ero convinta fosse una spina o una distorsione. Nemmeno il veterinario in un primo esame aveva trovato nulla di particolare... dopo qualche settimana la cosa si è aggravata finché ha perso l'uso della zampa... Analisi più approfondite intanto avevano rilevato qualcosa di più grave. Infine, nei primi giorni di gennaio la parte posteriore del suo corpo era paralizzata, abbiamo provato a portarlo in una clinica suggeritaci dal nostro veterinario ma anche lì sono stati onesti e non ci hanno dato nessuna speranza... Seppure con il cuore spezzato, abbiamo avuto la grande opportunità di prenderci cura di lui accompagnandolo fino all'ultimo respiro, nella sua casa... Ci ha dato tantissimo amore fino alla fine, non lo abbiamo mai sentito lamentarsi: chiedeva solo che qualcuno gli stesse vicino. Con le zampette attirava la nostra mano al suo petto e solo così chiudeva gli occhi, oppure ci stendevamo accanto a lui, fronte contro fronte, lo adorava... Dal tappeto del salotto era sparito il tavolino, sostituito da plaid e coperte, dove a turno uno o tutti insieme ci sedevamo, riposavamo, studiavamo.. e dove spesso ho pranzato con un piatto in mano. Anche mio marito trovava sempre il tempo di stare un po' con lui al ritorno dal lavoro, le ragazze erano con lui quando io non c'ero, riconosceva la voce di una delle mie figlie lontana per gli studi... Non si poteva più muovere e lo giravo spesso, lo aiutavo a fare tutto ma non è stato difficile, Mimì è sempre stato un gatto straordinariamente buono...L'ultimo giorno ha leccato un cucchiaino di cibo solo per farmi contenta... Io ero terrorizzata all'idea che se ne andasse quando non c'ero ma lui lo sapeva e mi ha aspettato... Se ne è andato così, con la sua famiglia intorno...

A volte provo pudore a raccontare queste storie, so che tutto questo può apparire esagerato e anch'io nella vita ho avuto i mie lutti. D'altra parte, condividere 16 anni della propria vita con un piccolo essere non è poco, se ci affezioniamo anche alle cose inanimate a maggior ragione lo facciamo con chi ricambia le nostre attenzioni, con chi ci dà tanto amore in cambio di tanto poco... Loro hanno passato con noi un pezzo di vita importante, quella che ha accompagnato le mie figlie dall'infanzia fino oltre la maggiore età. Con la loro partenza si è chiusa un'epoca della nostra vita...L'epoca dei figli piccoli, l'epoca della giovinezza...delle vacanze tutti insieme, con Smilla che amava nuotare in mare, l'epoca dei i cartoni animati sul divano con Mimì accoccolato tra le coperte... i giochi in giardino... sono cresciuti insieme alle nostre ragazze..Qualche giorno fa una persona mi ha detto che l'amore è universale e non ha confini: credo abbia ragione...

Grazie Smilla... grazie Mimì....we will meet again.

.









Vecchio lupo di mare
Pur di starci vicino..
Gli ultimi giorni con noi...

Questo s. Valentino lo dedichiamo a voi...

lolle