lunedì 11 settembre 2017

Recupero in giardino

Nel mio giardino tazze e scodelle rotte diventano vasi per le piante grasse... nella mia cucina certi incidenti capitano spesso... Un po' di colla ed eccole come nuove.  Al mio quasi sempre paziente marito, faccio fare con il trapano un paio di buchi sul fondo per il drenaggio e invece di fumanti dolcezze, le scodelle sono colme di... succulente!

Nel mio giardino c'è anche un vaso, con una bella cicatrice di colla gialla, ne manca un pezzetto ma io lo trovo bello lo stesso. L'ho raccolto sul ciglio di una strada, in vacanza, l'avevano buttato e a me sembrava un peccato, così l'ho caricato in macchina e l'ho portato a casa. Ad ogni curva mio marito minacciava di buttarlo giù dal finestrino, non gli sembrava possibile che avessi raccolto un vaso in pezzi!
Chi lo vede mi dice che è bello, ma forse solo per farmi contenta:)

Nel mio giardino c'è anche la base di un bancale che è diventata un utile porta salviette e una grattugia arrugginita. Altro souvenir, ma qui ci sarebbe da raccontare una storia lunga più di cinquant'anni, la cui protagonista è mia mamma... chissà che prima o poi non la racconti...

Nel mio giardino ci sono strampalate campane in fil di ferro e qualche amuleto appeso, li ho intrecciati con ciottoli di vetro che mi piacciono molto perché sembrano enormi gocce di rugiada.
Ci sono anche un lettino e un paio di altalene fatte con corda e radici, sono per le fate che durante le notti d'estate passano di qui: d'altra parte, questa è La magia di un piccolo orto :)
















E' probabile che non possa postare nulla per un po', ho un po' di impegni e cose da sistemare che richiedono tempo e attenzione, mi ero ripromessa di scrivere ancora un paio di post e ci sono riuscita.... insomma, vediamo come va!
Adesso piano piano chiudo il cancelletto del mio orto giardino per un po'...

... passerò comunque a trovarvi...

Grazie

A presto

lolle





12 commenti:

  1. Mi ga sognare il tuo otto. Giardino e che bel riciclo...le tazze le campane...ma l altalena per le fare te la copiooooo...un bacioneee..buon lavoro e ti aspettiamo quando riaprirai il cancello magari con l aneddoto della gratuggia...

    RispondiElimina
  2. Incantevoli!
    Sono come te, non riesco a lasciar andare certi oggetti che suscitano emozioni... Quanto alle fate ci sto lavorando anch'io coi miei bambini, magari faccio qualche foto e ne tiro fuori un post! Grazie del suggerimento! ;)

    RispondiElimina
  3. Bellissimo il connubio tra orto e riciclo! I tuoi post sono sempre fonte di ispirazione. In bocca al lupo per tutto !! :)

    RispondiElimina
  4. Muito lindo! Felicidades. Cumprimentos

    RispondiElimina
  5. ....quanto mi piacciono quegli intrecci di fildiferro con le gocce di vetro ...quasi quasi copierò l'idea !!!
    Un'altra blogger che seguo (era un'idea più semplice )li definiva "acchiappasole"...Anche nel mio giardino ci sono parecchi vasi "rappezzati" e parecchie scodelle ovviamente quelle belle magari souvenir di viaggi o ...(ho una passione sfrenata, mania, per tutto ciò che è coccio)per cui oltre ad avere le pareti della cucina rivestite di piatti e scodelle ne ho alcune sparse , dove non danno impiccio a mio marito quando taglia l'erba del giardino , sparse qua e là che ogni tanto pulisco e riempio di acqua così possono bere gli uccellini ...in particolare i pettirossi che tra poco ritornano... Non si butta niente l'importante che sia di coccio...Che bel post ...la prossima volta cerca di cogliere anche la fatina che dondola sull'altalena !!!...occhiolino!!!
    Sereno week end !!!

    RispondiElimina
  6. Che bella questa idea di riutilizzare scodelle un pò ammaccate per le piante !!! E anche quelle costruzioni con fil di ferro e pietruzze !! Sono tutte buone idee per riutilizzare piccole cose che non servon più. Può darsi che ti copierò qualche idea. Ciaooo

    RispondiElimina
  7. E tutte queste belle idee rendono il tuo giardino unico! Bellissimo!!!
    Un abbraccio, buon Autunno!

    RispondiElimina
  8. Anche io ti auguro un Buon Autunno: che sia la stagione che "deve essere", e che ti porti tempo per fare, e tempo per non fare.
    A.A.

    RispondiElimina
  9. Devo dire che hanno il loro perché! Poi quelle piante puoi pure dimenticarle in fase di annaffiamento!

    Un saluto e un augurio di buona settimana!

    RispondiElimina
  10. Lolle, davvero magico questo post!! I ciottoli di vetro levigati hanno sempre avuto anche per me un fascino, ma non ne avevo mai visti di tanti colori come i tuoi!! Io in spiaggia li trovavo solo verdi, al massimo bianchicci... bellissime creazioni, da queste foto si comprende come nel tuo giardino e nel tuo orto ci sia cura e amore, non solo per le piante ma per tutto il creato, compresa... la materia non vivente! ;-) E' una gran dote a parer mio, saper valorizzare anche le cose vissute o banalmente considerate da buttare. Davvero bellissimo!! Scusami se commento in ritardo, nel frattempo ho ricominciato a lavorare a tempo pieno a scuola e così ho potuto recuperare solo oggi la lettura dei miei blog preferiti. Un abbraccio e buon lavoro con i tuoi impegni!

    RispondiElimina