martedì 29 agosto 2017

Strane creature

Durante questa caldissima e lunga estate, ho accumulato parecchie fotografie, ma il caldo afoso di quest'anno mi ha rivelato una pigrizia che non credevo di avere. Soprattutto in queste ultime settimane, che sono state particolarmente calde e mi hanno tolto parecchio entusiasmo. Qui non piove da un sacco di tempo e temo che, nonostante tutte le precauzioni e le attenzioni, la bolletta dell'acqua sarà particolarmente salata. Ho dovuto sacrificare anche alcune piante in vaso che esigevano troppe annaffiature, d'altra parte non è più sostenibile un consumo sconsiderato d'acqua. Nei prossimi giorni pare, così almeno ho sentito dire in giro (io non seguo mai le previsioni del tempo) dovrebbero arrivare la pioggia e un abbassamento (speriamo!) delle temperature. Intanto si sprecano le previsioni sul prossimo inverno, c'è chi ipotizza che sarà freddissimo e chi molto piovoso... si accettano scommesse!.

Anche il mio orto e il giardino sono spossati dal troppo caldo, fioriture fiaccate dal sole, verdi sbiaditi  che virano al marrone bruciato, ma anche frutti saporiti, perché qualcosa nel frattempo l'ho raccolto. 
E infatti non potevo lasciar finire l'estate senza mostrare quello che è cresciuto nell'orto e che è il risultato del lavoro cominciato alla fine dell'inverno con le semine.





Le strane creature del titolo del post, sono quei frutti dalle forme o dai colori strani e quelle varietà inusuali che hanno vivacizzato il mio orto. 

Molto simili a peperoncini tondi,  a pomodorini o ancora a zucchette, sono invece melanzane in miniatura! Due piantine acquistate durante una delle tante manifestazioni floreali primaverili. Carine, decorative ma decisamente inutili!





Altra novità, i cetrioli tondi, forma simpatica, poco produttivi ma dall'ottimo sapore:


Non una novità ma una continua conferma, sono i pomodori Nero di Crimea, colore cupo ma sapore ottimo!


 Tra i miei preferiti ci sono anche il Green Zebra, che dal verde striato durante la maturazione si tinge di giallo: eccellenti!



Poi le Trombette di Albenga, le zucchine genovesi dalle forme più strambe:



Queste dunque le strane creature del mio orto. Ho ancora alcune cose da mostrare e anche da raccontare. Spero di riuscire a farlo prima dell'inizio dell'autunno perché mi aspettano una serie di impegni che mi porteranno sicuramente a trascurare il blog più del solito.
Mi sono anche detta che forse dovrei semplicemente abbandonarlo questo blog, in fondo i lavori nell'orto e nel giardino si ripetono più o meno uguali, stagione dopo stagione e alla fine non rimane molto da raccontare. Lo dico ogni volta anche dell'orto, quando sono stanca e demoralizzata mi ripeto che è l'ultimo anno e che il prossimo i pomodori li compro al supermercato. Lo dirò anche quest'anno, immaginando che forse la prossima primavera non me ne potrò occupare. Però poi mi dispiace, che in fondo in questo blog ci sono tanti piccoli pezzetti della mia vita, quelle cose di poco conto che raccontano del quotidiano e che una volta ogni tanto mi piace riguardare. 
Ecco, dunque che, come dicevo, spero di riuscire a postare ancora qualche cosa nei prossimi giorni. Poi magari, appendo vanga e penna per un po'... vediamo come va...

A presto

lolle

17 commenti:

  1. Noooo, non cui lasciare Lolle!!!
    Sei il mio buon esempio, sei fonte di ispirazione per me e per altri!!

    Anche io amo mettere delle varietà particolari nell'orto, mi piace sperimentare cose nuove e, se non fosse che sto già scrivendo due blog, scriverei un blog anche sul mio orto!!!
    Spero di rileggerti ancora molte volte!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei un tesoro:)

      Ho letto qualcuno dei tuoi bei post sull'orto... ma quanto sono carini i tuoi bimbi al lavoro!!

      Elimina
  2. ...mentre scorrevo le immagini di questo post mi ha incuriosito un'immagine tra "ti potrebbe interessare " un tuo post del 17 agosto del 2012 e cliccando sull'immagine mi si è aperto un mondo inconfondibile il tuo dovo mi sono riconosciuta in quella frutta non proprio perfetta ma così particolare che non va e non si deve togliere neanche la buccia ...mi sono riconosciuta in quel ciuffo di menta raccolto e messo lì a decorare spontaneamente come piace a me ....e poi...e poi...Torniamo al post di ora ...che meraviglia!!!Come sempre il tuo stile è inconfondibile....perché c'è passione ...Il caldo di questa estate ha stressato davvero tutti quanti anche chi era innamoratissimo dell'estate e del caldo...e tutti in coro imploriamo la pioggia tanta pioggia che ristabilisca equilibri ...tanti dicono ...speriamo che la pioggia non provochi danni e catastrofi ...ma sempre in tanti diciamo l'importante è che piova !!!.. Anche qui da noi girano voci che quest'anno ci sarà un inverno pesante...mah...io quasi quasi lo auguro ...un inverno ..inverno!!!Quante belle varietà di ortaggi ...noi siamo più abitudinari anche se quest'anno abbiamo avuto quattro varietà diverse di pomodoro più opera di chi ha venduto la piantina che di mio marito che l'ha acquistata...però mi piaceva... e qualche anno fa avevamo piantato anche una varietà che ho riconosciuto tra le tue un pomodoro più ricco di licopene ....e le zucchine a trombetta mai piantate solo le solite ...anche una mia amica le pianta e anche lei le trova più buone...Ogni volta mi dilungo segno questo di una bella amicizia e non un commento tanto per...Per tutte quelle difficoltà che parli non so che dire ...posso solo dire che mi dispiace ...però vedo che anche io trascuro molto ...Aspettiamo la pioggia ristoratrice e poi....oggi, giorno libero, sono andata un po di ore al mare e lì si stava davvero bene
    Un caro saluto e ancora buona estate!!!
    P.S. non rileggo scusa gli errori e la forma....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, dici bene, è segno di una bella amicizia:) E questi non sono commenti ma chiacchiere tra amiche... Grazie, un abbraccio!

      Elimina
  3. Great post!

    You have a nice blog!

    Would you like to follow each other? (f4f) Let me know on my blog with a comment! ;oD

    Have a great day!

    xoxo Jacqueline
    www.hokis1981.com

    RispondiElimina
  4. Lolle, che spettacolo il tuo raccolto!! Il pomodoro zebrato non lo conoscevo, ma è davvero bellissimo :-) Sarei curiosa di assaggiarlo. Sai, ho il folle proposito per la prossima primavera di cimentarmi anche io, finalmente, nel mio primo vero orto di casa (prima, a casa dei miei genitori, ovviamente era "l'orto di famiglia", nel quale lavorava anche mia mamma). Ma adesso... sarebbe tutto mio (onori e oneri, soprattutto)! Vedremo, vorrei partire con poco: due melanzane, al massimo sei piante di pomodori. Mi incuriosisce quello nero, non l'ho mai assaggiato: la buccia è "croccante" e spessa, o più sottile tipo quella dei cuore di bue? Tornando al tuo blog e alla possibilità di chiuderlo... non farlo!! Magari lascialo in pausa per mesi, ma non chiuderlo, perchè la magia di ogni orto (anche del tuo) è proprio che, nonostante tutti gli anni sembrino uguali e ripetitivi, ogni volta c'è qualche sorpresa, qualche novità da raccontare. Nessuna stagione, nessun orto sarà mai uguale al precedente, è questa la vera magia, come ci hai dimostrato tu in questo blog... e sarebbe un peccato perderla! Questo è il mio consiglio ;-) Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, così ci scambiamo i suggerimenti per l'orto!
      La varietà di pomodoro Nero che coltivo ha la buccia abbastanza croccante, io li preferisco molto maturi, appena raccolti ancora caldi di sole e credimi, puoi tranquillamente mangiarli così, al massimo con un pizzico di sale, perché sono saporitissimi!
      Grazie, di tutto, commento e consiglio, entrambi graditissimi:)

      Elimina
  5. Ti capisco, a volte c'è la voglia di finirla ma spesso poi dopo qualche settimana passa :) Ti auguro di trovare quello che ti serve per andare avanti, d'altronde sei riuscita a produrre quei bellissimi pomodori striati!

    Oggi ha poi piovuto? Intanto ti mando un saluto!!

    RispondiElimina
  6. Grazie, sarà così sicuramente...

    Sì, oggi, finalmente la tanto sospirata pioggia è arrivata!! Buona domenica

    RispondiElimina
  7. Non mollare, né con l'orto né con il blog! Le stagioni si ripetono ma le meraviglie della natura non finiscono mai di sorprendere. Il grande caldo sembra essere passato (speriamo davvero!) e l'energia tornerà di certo. Un grande abbraccio e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola... un abbraccio grande a te!

      Elimina
  8. ciao cara, come ti capisco anch'io a causa del caldo ero sofferente e scrivere non mi andava proprio.
    Le tue strane creature sono stupende, perfette per qualche ricettina senza glutine *.* quais quasi , se non ti spiace, vengo a derubarti ahuahauh
    un abbraccio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, ruba pure... ma non aspettare troppo!! A presto:)

      Elimina
  9. LO comprendo a volte ci si lascia prendere la mano negli eventi primaverili e qualche volta non ci si indovina molto, ma veeo comunque degli ottimi pomodori e delle grani zucchine trombetta

    RispondiElimina
  10. Ciao Lolle!
    Ma il tuo orto ti regala bellissime verdure,sembrano dipinte tanto sono curate, i pomodori gialli, difficile da trovare qui da noi, mi piacciono un sacco, a dire il vero sono una divoratrice di frutta e verdura, sin da piccola ed ora in eta adulta vedo i risultati
    A presto cara

    RispondiElimina