lunedì 29 maggio 2017

Nell'orto e nel giardino di fine maggio

Non so se sia così in tutta Italia, ma qui fa veramente caldo. Di pioggia nemmeno l'ombra e la siccità si fa nuovamente sentire. L'altra sera sono uscita con Smilla per una passeggiata tra i campi, il sentiero era talmente arido che ad ogni passo si alzavano nuvole di polvere. Io sono più che mai indaffarata ad innaffiare, anche se cerco di mettere in atto strategie salva acqua come ombreggiare, pacciamare, innaffiare in tarda serata, questo caldo mette veramente a dura prova.

Mio marito sta risistemando il pergolato, visto che visto che è spoglio,  abbiamo deciso di sverniciare e ridipingere l'intera struttura, lavoro che, purtroppo per mio marito, si sta rivelando più lungo e noioso del previsto. Quindi per quest'anno dovremo ombreggiare con dei teli, abbiamo ripiantato un solo esemplare di uva fragola lo scorso autunno dopo che l'anno scorso uno era morto, non sapendo che anche l'altra pianta questa primavera non si sarebbe risvegliata. L'idea ora è quella di valutare se cambiare coltivazione e magari passare ai kiwi. Vedremo, anche perché l'idea dell'ombra "sintetica" non ci piace molto.

Abbiamo quasi completato la raccolta delle fragole che è stata a dir poco eccezionale, siamo alla fine anche con il ribes rosso mentre è arrivato il momento del ribes nero (poco, a dire il vero) e dei lamponi.
L'angolo dei frutti di bosco è preso d'assalto da api, bombi e farfalle, indaffarati a tuffarsi tra le corolle candide dei fiori di mora.





Con questo caldo ho raccolto l'ultima insalata primaverile che ormai sta andando a seme, mentre la cicoria resiste ancora.
Crescono pomodori, cetrioli e zucchini di Albenga e anche quelle varietà di zucchino, cetriolo e melanzana acquistate un paio di settimane fa, sembra si siano ambientate.
Tra gli ortaggi, anche tra quelli coltivati in vaso, ci sono calendula, camomilla, tagete, menta e basilico.







Cura naturale delle piante:

In questo periodo sperimento i decotti per la cura delle piante, in particolare quello di equiseto. L'equiseto o coda cavallina, lo acquisto in erboristeria. Faccio bollire le foglie per una quindicina di minuti e poi lo lascio riposare per altrettanti, infine filtro e metto in un vaporizzatore con una parte di decotto e quattro di acqua. E' un ottimo rinforzante contro le malattie fungine. Con l'equiseto si può preparare anche un macerato che si usa come fertilizzante e rafforzante.
Ho letto che il decotto di bucce di cipolle è utile contro lo oidio, quella muffa biancastra che colpisce le foglie, mentre il decotto di aglio e cipolla ha effetti repellenti verso afidi e cimici. Io ho preparato il decotto di bucce proprio stasera. Conservo questi decotti per qualche giorno in bottiglie di vetro nel frigo. Di solito, come nel caso del decotto di bucce di cipolla, preferisco avvisare in casa che non si tratta di tè freddo!

E in giardino...

Maggio, si sa, è il mese delle rose e mi sembra giusto rendere omaggio alla regina dei giardini. Tra le mie rose ho scelto queste:



E poi ecco una tentazione a cui non ho saputo resistere... all'ultima manifestazione floreale ho acquistato questa bella tinozza "vissuta" che era stata probabilmente già utilizzata come vaso, visto che il fondo era stato forato per far defluire l'acqua. Io me ne sono innamorata e visto che il prezzo era equivalente a quello di un grosso vaso in plastica, non me la sono lasciata scappare! Ho acquistato anche le verbene e le gazanie che vedete nella foto perché hanno una fioritura molto prolungata. Devo dire che per buona parte del tragitto fino all'auto, la mia tinozza fiorita è stata molto ammirata!!

Qui, gazanie e verbena sono appena state trapiantate e non danno ancora il loro meglio..


Raccontare un mese così generoso come lo è maggio, cercando di condensare tutto in poche immagini non è facile. Avrei voluto goderlo un po' di più questo mese tanto bello, peccato sia ormai agli sgoccioli. Vorrei poter godere di queste sere sospese tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate, ma ci sono così tante cose da fare... Vorrei imparare a chiudere gli occhi e a lasciare da parte un po' le cose, il nostro tempo è tanto prezioso che dovremmo saperlo usare bene... quante lezioni ancora da imparare!

Buona settimana

lolle

23 commenti:

  1. proprio un bel post, complimenti!!!!! è una vera ricchezza possedere un orto personale e poterlo coltivare con passione e competenza da quello che leggo, ti seguirò con piacere! Un abbraccio lory

    RispondiElimina
  2. Tutto bello curato nei minimi particolari, bravissima.
    Tante grazie per i validi e preziosi consigli, visto i tuoi risultati come non seguirli?
    Buona serata
    Nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nadia, buona serata a te!

      Elimina
  3. Più che altro non c'è stata una via di mezzo... qui dopo pasqua hanno riacceso i caloriferi e siamo congelati... poi ci sono state settimane intere di pioggia... e ora puff... dal piumino alle maniche corte.... Sempre meraviglioso il tuo orto. Dai qualche concime alle rose??? Alcune delle mie sono rigogliose ma non sono fiorite :(

    RispondiElimina
  4. Sì, metto dello stallatico verso la fine dell'inverno, poi successivamente con cenere di legna, ho letto che per le rose, ma anche per esempio per i lamponi e per i pomodori è ottima. Sperimentiamo. Eventualmente più avanti darò del concime liquido tipo sangue di bue. Le tratto anche con con il decotto di equiseto come prevenzione per le malattie fungine. Forse a metterle a dura prova è stata proprio questa stagione balorda... una delle mie, per esempio, non è fiorita perché i boccioli sono stati attaccati dagli afidi ripetutamente, è una pianta molto vecchia a cui sicuramente dovrei dedicare più attenzioni.
    Giriamo la domanda a chi passa di qui ed è più esperto di me e vedamo se troviamo qualche risposta!
    Grazie per il tuo commento, a presto

    RispondiElimina
  5. Un tripudio di fiori, di frutti, di colori.. che meraviglia!!!!

    RispondiElimina
  6. Gszanie! Finalmente imparo come si chiamano quelle meravigliose margheritone che anche mia mamma pianta tutte le estati e che ci regalano angoli estivi d'allegria e colore! Lolle è sempre un piacere leggerti, per il cuore e per gli occhi, beneficiando di immagini e parole... leggo e vedo una rinnovata serenità, ma anche tanta saggezza... buona fine di maggio, anche qui il caldo e la siccità imperversano già...un abbraccione forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a noi piacciono molto le gazanie, sono fiori vivaci e di poche pretese! Quest'anno l'estate è partita veramente in anticipo...
      Grazie Silvia, a presto:)

      Elimina
  7. ...."l'angolo dei frutti di bosco" hai proprio una passione per questo tipo di frutti !!! Io non sapevo neanche che esistesse un ribes nero!!!L'amore che hai tu per il tuo orto giardino è davvero grande ..lo curi anche con rimedi naturali...davvero immenso!!! Anche da noi qui la terra ha delle spaccature profonde segno di siccità è tanto che non piove ...io spero in un giugno piovoso perché il problema idrico mi preoccupa davvero...A me piaceva tanto quel pergolato di uva fragola peccato !!! E poi quelle schiacciatine !!! Comunque anche con i kiwi puoi ottenere un bel pergolato ....dalle immagini penso di avere la tua stessa rosa ...e la tinozza è bellissima, anche io ho dei secchi particolari di quel genere....Buon giugno!!!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. lolle1 giugno 2017 08:36
      Un po' per golosità e un po' per questione di spazio, ecco come è nato l'angolo dei frutti di bosco! Questa siccità sta diventando insostenibile... sapessi danzare, mi lancerei in una scatenata danza della pioggia!! Pensi che sia una buona idea il pergolato con i kiwi? Siamo un po' indecisi...
      Buon fine settimana, buon giugno a te!

      Elimina
  8. Ciao, tutto molto bello. Buona serata.

    RispondiElimina
  9. rimarrei ore e ore e ore a leggerti e ammirare le meraviglie del tuo orto.
    Grazieeeee
    un abbraccio cara Lolle.
    Lena
    ps.: anche io utilizzo l'equiseto, a volte, in certi periodi dell'anno.

    RispondiElimina
  10. Maggio è il mio mese preferito e quindi non posso che godere e ammirare estasiata i colori, le fioriture e le altre meraviglie del tuo ricco orto in questo momento.....tanto lavoro, tante attenzioni ma quante soddisfazioni!!!
    Per quanto riguarda la perenne mancanza di tempo, mi consola il fatto che anche tu viva i miei dubbi e perplessità!!!
    Baci

    RispondiElimina
  11. E' vero, maggio è un mese bellissimo! E poi, ci vorrebbe più tempo per poterselo godere...
    A presto

    RispondiElimina
  12. E' vero, maggio è un mese bellissimo! E poi, ci vorrebbe più tempo per poterselo godere...
    A presto

    RispondiElimina
  13. Lolle, come sempre, le foto sono bellissime. Tutto ciò che cresci nel tuo giardino e orto e meraviglioso e curato con amore. Un piacere da vedere.
    Come sempre, grazie mille per i tuoi commenti su il mio blog, mi fa tanto piacere leggere le tue belle parole :).
    Buon giardinaggio... Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, lo stesso piacere che provo anch'io ammirando il tuo splendido giardino...
      Buon giugno

      Elimina
  14. Ciao lolle, hai ragione, il tempo non basta mai anche se in realtà la cosa è personale, lavoro quasi 60 ore a settimana e in effetti la cosa fa pensare... ci sono cose più importanti nella vita ma purtroppo rimanere senza lavoro sarebbe terribile...ci vorrebbero dei compromessi ;)

    Un saluto e una buona settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, come non darti ragione... facciamo quello che possiamo...
      A presto

      Elimina