domenica 30 aprile 2017

30 aprile

Ultima giornata d'aprile. Un mese incostante, dispettoso. Oggi io e mio marito abbiamo fatto una gita al lago. Per arrivarci siamo passati trai vigneti della Franciacorta. Lì, gli effetti dei capricci del tempo si toccano veramente con mano. Ci sono distese di viti bruciate dalla gelata della scorsa settimana. Una gelata arrivata dopo un anticipo d'estate e settimane di siccità... La pioggia dei giorni scorsi quantomeno ha ravvivato un po' la campagna e gli effetti si sono visti subito sia nell'orto che nel giardino. Però quella gelata... Le piantine dell'orto appena trapiantate hanno retto abbastanza bene. La siepe e la posizione a sud hanno aiutato. Poi le piantine ottenute da seme e non acquistate mi sembra sempre che siano più robuste. Anche il tessuto non tessuto aiuta. Ma nel mio caso è tutto in misura molto ridotta e quindi molto più facile da gestire

Protezione di fortuna1

Basilico in serra

I fiori invece hanno sopportato tutto molto meglio. Grazie alla serretta ho potuto conservare alcuni fiori dello scorso anno e anticipare le semine del tagete, della calendula e delle bocche di leone, le rose meglio esposte fioriscono già da qualche giorno e la pioggia ha portato finalmente nuova vita. 

Mughetto (Convallaria majalis) 

Dicentra (Lamprocapnos spectabilis)


Sigillo di Salomone (Polygonatum odoratum)

Rosa "Walzertraum"

Hosta "Alvatine Taylor"




Gli uccellini che hanno passato l'inverno nel mio giardino mi osservano lavorare. Il merlo è il più dispettoso di tutti. Mentre trapiantavo il tagete, molto diligentemente buttava le piantine a gambe all'aria, alla ricerca dei grassi lombrichi del composto. Qualche volta, prima che mettessi la zanzariera, è pure entrato in cucina, me lo sono ritrovato in cima alla credenza!


Io ho una gran voglia di fare. Mi aggiro tra orto e giardino con aria beata. Ogni giorno, non vedo l'ora di tornare dal lavoro per mettermi a trafficare con la terra. Sposto vasi, sistemo, pianto, trapianto e intanto penso che il paradiso non poteva che essere un giardino!


Buon 1° maggio

lolle

22 commenti:

  1. Hai ragione non poteva che essere un giardino, lo penso anche io ;)
    Buon primo maggio a te

    RispondiElimina
  2. Bellissime foto come sempre! Pensa che qui tutti hanno cominciato a fare l'orto a inizio aprile quando c'erano 25 gradi finché non è tornata la neve e quindi tutto da rifare... Vedo che tu hai preso le tue giuste precauzioni!

    A risentirci e speriamo nel caldo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo... grazie e buon lavoro!

      Elimina
  3. Buon Primo Maggio, mentre magari pure da te sta piovendo.
    Qui, tra nebbia e freddo, il ricordo è più di un autunno che di metà primavera.

    Ciao
    A.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche qui ci siamo svegliati con un nebbione... speriamo in un ritorno (stabile) di primavera. A presto

      Elimina
  4. Ricordo che quando accompagnavo mia figlia per la visita di controllo dal professore a Brescia, prendevamo l'aereo a Roma e scendevamo a Bergamo-Orio, e da lì prendevamo l'autobus per Brescia ...lungo la strada vedevamo i vigneti Franciacorta...io sognavo mi sembravano bellissimi....Torniamo nel nostro orto giardino...Ogni volta che vedo i mughetti in fiore mi dispiace che non sono stata capace di farli crescere nel mio giardino, davo la colpa al terreno troppo compatto ma...una mia cugina che abita poco più lontano da me ne ha una bella aiuola ...io prima che li vedessi pensavo che esistessero solo nei ricami o perlomeno non erano fiori comuni.Sono bellissimi!!! le piantine dell'orto non hanno avuto grossi problemi per l'ondata di freddo ...mio marito dice che ha più problemi con la talpa o i topi e vedo che rimpiazza piantine di peperoni e pomodori ....Terrò presente nelle emergenze la tua "protezione di fortuna"ma lumache e "forbicette" hanno distrutto il mio basilico che cresceva bellissimo .Sono mattiniera, verso le cinque, apro la persiana della mia camera da letto per vedere la stella del mattino, bellissima, rimane lì fissa e lucente nel chiarore dell'alba fino a quando poi vince il sole...In realtà è il pianeta Venere, nell'antichità era chiamata lucifero ...comunque io la chiamo stella del mattino ed è bellissima e stranamente compare solo quando tutte le altre stelle scompaiono ....Mi sono dilungata troppo ...Maggio mese delle rose, mese mariano ...Buon 1° maggio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franca Rita, non preoccuparti di dilungarti troppo, mi piace leggere i commenti!
      La Franciacorta è davvero bella, mi dispiace che tu l'abbia vista in un momento non troppo felice. Per quanto riguarda i mughetti credo che davvero la colpa non sia tua, le piante a volte sono proprio dispettose e a volte bastano anche solo pochi metri per comprometterne la crescita!
      Che bello, hai una tua stella!
      A presto

      Elimina
  5. Il tuo giardino orto è un paradiso...anche io tra erba e terra mi rilasso molto!!I fiori hanno resistito ma spero pure le zucchine..pure qua freddino...il resto ancora in serra resiste...spero presto un bel sole per tutti!!Bacioni e buon maggio...ottimo riparo per il cetriolo e dispettoso ma fotogenico il merlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora tempo instabile ma la stagione nel bene e nel male va avanti... speriamo!

      Elimina
  6. Simpaticissima l'idea dei tappi di sughero con il nome!!!!

    RispondiElimina
  7. Penso anch'io che il paradiso non può essere che uno splendido giardino!!!
    E tu hai una grande fortuna a poter trafficare tra fiori e piante, anche se alle volte il tempo capriccioso fà danno.
    Bellissimi colori e già belle fioriture, tutti meravigliosi i fiori ma il mughetto mi ha proprio emozionato era da tanto che non lo vedevo....
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, anch'io amo molto il romantico mughetto, il suo profumo è quello della primavera!

      Elimina
  8. Dolcissima.. che meraviglia il tuo giardino. Ogni volta pare di respirare colori, profumi e pace. C'è amore tra le tue piantine.. e adoro semplicemente il tuo merlo dispettoso! Che occhietti, vivacissimi ahah! Me lo immagino sulla tua credenza... sai che oggi ero seduta alla scrivania (purtroppo un altro attacco di cistite acuta non mi fa stare quieta) e dalla finestra ho visto posarsi sulla rete un gheppio?? Non ti dico.. mi sono quasi strozzata dallo stupore. E' una creatura maestosa.. <3 Purtroppo anche qui i danni del tempo sono stati molti.. e continua a sembrare autunno. Le piante aromatiche hanno sofferto tanto, credo che il mio basilico violetto sia ormai spacciato :( Troppa acqua, presumo, si è afflosciato tutto anche se nel vaso e non c'è verso di farlo riprendere. I fiori hanno sofferto meno, come dici tu.. ma quanti sfioriti strappati dalla tempesta! Speriamo che la bella stagione arrivi per restare.. mi rende molto triste il freddo, specie se fuori stagione! TVTTTTB amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima Ely, che bello risentirti... spero che tuto passi e che tu possa godere della primavera senza preoccupazioni. Un abbraccio grande, a presto:)

      Elimina
  9. Ciao Lolle! Ho appena scoperto il tuo blog..che dire è bellissimo! Sto leggendo piano piano tutti i post! Si sente la tua passione in ogni parola.. Il tuo orticello e il tuo giardino sono stupendi! Complimenti!

    RispondiElimina
  10. Lolle, il tuo giardino e una favola, e sempre più bello... Buon giardinaggio!
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, buon fine settimana!

      Elimina