venerdì 24 marzo 2017

Marzo: primavera in giardino


Siamo ufficialmente in primavera e io trovo sempre qualcosa da fare in giardino o nell'orto.

Ho trapiantato le baby piantine di prugna di cui ho parlato la volta scorsa. Ho voluto fotografarle perché è impressionante osservare come le radici si siano già sviluppate e come appaiano robuste. Questo è un albero nei suoi primi mesi di vita!



Poi ho fatto un giretto al vivaio, volevo comprare un lampone per rimpinguare un po' i miei 3 metri quadri scarsi di sottobosco. Le more hanno preso il sopravvento e i lamponi hanno bisogno di rinforzi. Ho scelto un lampone rosso (Rubus Idaneus) rifiorente, poi ho dato un'occhiata qua e là. Sono diventata brava a dominare l'impulso di comprare piante senza ragionare e senza considerare gli spazi di casa mia... era ora!

Curiosando qua e là, ho visto che si vendono anche i ciuffetti di insalata tipo la misticanza da taglio o simile, già pronta da trapiantare. Mi sento di sconsigliare questo acquisto. Questo tipo di insalata primaverile è così facile da far crescere anche in contenitore che è un peccato togliersi la soddisfazione di seminare. E' sufficiente una bustina di semi e basta seguire le istruzioni. Ho notato poi, che seminando alla fine di febbraio e coprendo la terra con un foglio leggero di tessuto non tessuto  si scongiura sia il pericolo delle gelate che quello delle lumache, quando queste si svegliano l'insalata è già grandina. E se confrontiamo il costo di una busta di semi, anche bio...


La mia di insalata è già pronta, anzi, meglio sfoltirla un po', mi sa che ho seminato un po' troppo fitto!



Quando parlo di primavera, non posso fare a meno di pensare alle violette. Quest'anno, forse per la troppa siccità, non sono così abbondanti come lo scorso anno. Ne abbiamo raccolta qualcuna di quelle cresciute nell'orto e le abbiamo utilizzate per preparare lo zucchero alla violetta, con la ricetta di Simonetta Chiarugi dal suo bel "Buon Gardening"
Una piccola delizia per le occasioni speciali!

Zucchero alla violetta 
Abbiamo tritato finemente le violette private del gambo nel mixer insieme a 50 gr di zucchero. Abbiamo aggiunto lo zucchero rimanente e steso il composto in una piccola teglia per farlo asciugare, Simonetta consiglia di accelerare l'operazione inserendo per qualche minuto la teglia nel forno precedentemente scaldato. Infine mescolare e invasare in un barattolo di vetro.




Torno in giardino dove (da una piccola talea che avevo "prelevato" durante una passeggiata la scorsa estate) è fiorita la Bergenia. Pensavo che i fiori sarebbero stati di quel rosa carico che molto spesso vedo nei giardini di marzo, invece sono in questo delicato rosa tenue...



Poi i romantici Muscari...



Infine, sempre in giardino, un piccolo recupero... I nostri vecchi stivali di gomma, ormai inservibili perché bucati. Mi sembrava un peccato buttarli dopo anni di onorato servizio, così...


Ogni volta provo sempre una grande emozione nell'osservare come la primavera riesca sempre e ancora a sorprendermi e a commuovermi... sarà che sono nata il 21 marzo...

Buon fine settimana

A presto

lolle

8 commenti:

  1. ...e allora ancora in tempo!!!.. INFINITI AUGURI !!! Non volevo commentare, volevo aspettare che tornassi da Parma (domani vado a Parma da mia figlia insieme a mio figlio e la sua compagna e torno a casa domenica sera)...dicevo , volevo commentare al ritorno ,ma poi passava troppo tempo per gli AUGURI..Che particolare quella semina della misticanza a spirale!!! Anche noi la seminiamo generalmente al riparo di qualche pianta ...Che particolare lo zucchero con le violette !!! non ne avevo mai sentito...quasi quasi ci provo anche io !!!e poi tutti i fiori della primavera...il mio sguardo è sempre rivolto a quei rami di ciliegio fioriti, agli argini, oggi ho visto anche i primi papaveri. Oggi mentre lavoravo in farmacia dalla vetrina guardavo uno scorcio di campagna con degli alberi erano un'armonia di verde...forse erano i salici che crescono lungo un fiume... Insomma di questo periodo divento un po' (perdonami San Francesco) ma divento un po' come Lui e me ne starei sempre ad ammirare e lodare la natura che si risveglia tenera .... Ancora Infiniti Auguri !!!...e Buonanotte!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Franca Rita! Buon viaggio dunque... ci racconterai del tuo fine settimana!! Lo zucchero alla violetta è una novità anche per me... comunque, questi giorni di primavera sono i più belli dell'anno:) A presto

    RispondiElimina
  3. Auguri Lolle ! Anche se in ritardo . Le tue foto sono bellissime e rivedere il tuo orticello in fiore è sempre un piacere. Bacioni

    RispondiElimina
  4. Adoro il tuo orto e il tuo giardino, magnifica Primavera.
    Un caro abbraccio =)

    RispondiElimina
  5. Complimenti per le bellissime piantine di prugna!! Complimenti anche per quei muscari blu che sono a dir poco enormi!!

    Un saluto :)

    RispondiElimina
  6. CisoCara,
    il tuo orto è sempre una vera meraviglia, che invidia (ovviamente benevola)...è quelle viole? vogliamo parlarne? ummm...
    p.s. scusa la lunga assenza però sono stata in Francia de mia sorella perchè è nata la mia nipotina ;)
    bacione

    RispondiElimina
  7. Splendide foto, un tripudio di colori! Auguri di buona Pasqua Lolle!!!

    RispondiElimina