mercoledì 9 settembre 2015

Settembre


Quando è possibile, per dimenticarmi del mondo e di tutte le sue difficoltà, mi piace mettermi in giardino sulla sdraio, non molto, una mezz'ora al massimo, mi serve per riordinare i pensieri, per lasciare fuori casa i problemi del lavoro, un po' guardo il cielo, un po' controllo l'orto e il giardino snocciolando un rosario di dovrei, di sarebbe il caso, di bisognerebbe.. però mi rilasso, stacco la spina e riparto da zero. 

Prima per il caldo e poi per gli impegni familiari e di lavoro infatti, ho trascurato parecchio il giardino ma soprattutto l'orto che ora somiglia ad una piccola stanza dalle pareti verdi e vive, pochi metri quadrati trasformati in una foresta impenetrabile, La colpa è dei due chayote interrati a maggio che con tenacia e forza incredibile, ora che rovi e trombette d'Albenga hanno rallentato la corsa, stanno conquistando centimetro dopo centimetro tutto lo spazio disponibile inghiottendo qualsiasi cosa incontrino, peccato non ci sia più spazio per seminare nulla, nemmeno due rapanelli e qualche foglia d'insalata autunnale.. Mi auguro che il raccolto sia perlomeno abbondante. E soprattutto che i Chayote siano buoni!! 

La sera e la mattina fa già parecchio fresco, la pioggia ha pulito il cielo tanto che lo sguardo può vagare lontano verso le montagne, alcune delle piante del mio giardino sembrano risvegliarsi dopo la pausa estiva, stanno rifiorendo le rose, sono sbocciate le ipomee variegate d'azzurro, le verbene, l'ibisco... tutto il verde è più brillante.





Questo clima più fresco mi illude che le piante non debbano più essere bagnate con frequenza, ma il sole del pomeriggio è ancora forte e poi c'è il vento che secca la terra, ci pensano le piante in vaso che si prostrano affrante a ricordarmi i miei doveri.

Grazie ad un buon numero di lumini alla citronella e di zampironi si può tentare di pranzare o cenare all'aperto, le zanzare quest'anno più numerose e feroci che mai e ci hanno dato del filo da torcere!
La scorsa settimana le mie figlie hanno organizzato un pigiama party con le amiche. Hanno cenato in giardino sotto la pergola, avevamo disposto candele e lumini un po' dappertutto, l'effetto era davvero bellissimo e alle ragazze è piaciuto moltissimo. Di giorno forse, o almeno non per tutti, il giardino non è così affascinante, ma la sera alla luce delle sole candele (che nascondono le magagne!) è davvero magico!

Buon settembre

lolle






17 commenti:

  1. Settembre, un mese meraviglioso.
    Un abbraccio tra il caldo ed il fresco, ricco di profumi e colori...proprio come dici tu.
    Goditelo, e se ne hai la possibilità, soffermati su queste ultime fioriture, talvolta le più belle dell'anno.
    Ciao
    A.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, settembre è uno dei più bei mesi dell'anno, ci sarebbe da aver più tempo..
      Ciao

      Elimina
  2. Cara Lolle, anche leggere i tuoi post è rilassante quanto godersi il giardino, mi sembra di viverla la serata delle ragazze con le luci, la pace e la tranquillità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono belle queste sere di settembre... A presto

      Elimina
  3. Anche da me le zamzare quest'anno sono state un vero flagello! Poi le famigerate "tigre" hanno reso difficoltosa la permanenza in giardino anche durante il giorno...
    Il buio e una giusta illuminazione rendono davvero magico un giardino. Te lo dico perché anche per me è uno stratagemma per camuffare alcuni disastri! :-)
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì caspita, un vero tormento!
      Hahaha, occhio non vede...!

      Elimina
  4. per un attimo mi è sembrato di rilassarmi con te sulla sdraio nel tuo giardino...... come mi piacerebbe avere un giardinetto davanti casa e poter organizzare queste serate con gli amici!!!!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu gli ospiti li incanti con la cucina!

      Elimina
  5. Il tuo giardino e davvero bellissimo e rilassante, immagino le serate meravigliose di Settembre…
    Un abbraccio, Mary

    RispondiElimina
  6. ....fiori e frutti con la nitida luce di settembre, con un giardino ancora tutto da vivere e la bellissima festa. mi ha fatto ricordare la festa di laurea di mia figlia con gli addetti del servizio catering che srotolavano tavoli nei diversi punti del giardino, un complessino che suonava una musica piacevole , tanti lumi, tanta gioventù.....si è ballato tutta la notte ...fino all'alba ...e fumato degli ottimi sigari cubani che aveva appena riportato mio figlio appunto da Cuba....Quante cose mi hai fatto ricordare, già sono passati 8 anni ....Le feste in giardino con le luci sono incantevoli.......Grazie e sereno week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bei ricordi Franca... e come volano gli anni!!
      Buon fine settimana anche a te, a presto

      Elimina
  7. Succede anche a me lo stesso... mi siedo sui gradini del poggiolo o salgo su in terrazzo e mi "depuro" i pensieri... beh per averlo trascurato da sempre "buoni" frutti il tuo giardino... io ho smesso di annaffiare... qua sono già iniziate le alluvioni ;)

    RispondiElimina
  8. Io faccio brevi passeggiate snocciolando rosari lunghissimi di dovrei fare...bisognerebbe proprio che... :-)))

    RispondiElimina