venerdì 3 luglio 2015

Luglio




Siamo a luglio, l'orto è bellissimo, il caldo di questa settimana non ha sciupato il verde brillante delle foglie e nemmeno il raccolto, speriamo continui così.

Visto che le ragazze hanno terminato la scuola e non ci alziamo più così presto, buona parte del lavoro in giardino e nell'orto lo svolgo la sera, fino a ieri c'era una luna bellissima, piena, quasi rossa, stasera invece il cielo è nero e senza stelle, tanto vento e tante nuvole, credo però che sarà solo fumo e niente arrosto, nel dubbio e per non sprecare troppa acqua ho bagnato solo mezzo giardino, l'altra metà se non piove la bagnerò domani.

Insieme all'orto crescono rigogliose anche le erbacce e si insinuano dappertutto, ho tentato, invano, di convincere le mie figlie e mio marito che strappare le erbacce è un esercizio "molto zen", che è quasi una meditazione, ma non c'è stato nulla da fare, credo tornerò alle vecchie efficaci minacce! Intanto però "meditare" tocca solo a me...

Uno degli ortaggi più belli è cresciuto in realtà al di fuori dell'orto, probabilmente uno dei tanti semi contenuti nel composto e cresciuti dove capita. E' una bella pianta di zucca, anzi due, di qualità diverse e cresciute ai piedi della siepe. In cerca di luce si allungavano sulla pavimentazione così ho sistemato una scala e le ho fatte arrampicare lì, per qualche mese non potremo più utilizzarla, ma queste zucche arrampicatrici mi piacciono molto e a quanto pare la sistemazione piace molto anche a loro! 




In questi giorni riflettevo su quanto può cambiare il nostro modo di pensare prendersi cura di un pezzettino di terra e coltivare da soli ciò che si mangia, fosse anche solo una piantina di pomodoro. Si diventa più attenti perché si capisce quanto è costato in termini di lavoro e di energia, ci si rende conto di quanta acqua ci vuole per far crescere una pianta e si capisce ancora di più che peccato sia sprecare il cibo. Quando pulisco la verdura per me è un piacere vedere che nulla è buttato via ma tutto rinasce perché questo scarto nel composter diventa nutrimento per la terra. Una zucca sulla scala serve anche a questo!

Buon fine settimana

lolle


19 commenti:

  1. Ciao Lolle, parole sante quelle che dici, forse oggi tanto dello spreco che c'è si deve anche al fatto che in pochi comprendono ancora la fatica, l'energia e le risorse che servono per portare in tavola un pomodoro, un grappolo d'uva, ma anche un uovo, un formaggio o una bistecca. Un orto è educativo anche per questo: tutti dovremmo farlo, almeno una volta nella vita. E la tua zucca "scalatrice" è bellissima e piena di personalità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è un'esperienza che insegna molto...
      Simpatica vero la zucca?!

      Elimina
  2. Mi unisco a tutto quello che ha scritto Silvia, pensiero validissimo. Purtroppo pochi pensano anzi si soffermano a riflettere tutto il "lavoro che c'è dietro le quinte".
    Affettuosamente di saluto e ti auguro un buon proseguimento di estate!!!
    Nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una buonissima estate anche a te!

      Elimina
  3. Hai ragione!!! invidio tanto il tuo orticello!!!
    baci

    RispondiElimina
  4. Non ci sono nel tuo orto caprioli dispettosi che mangiano i teneri germogli delle zucche e del melo.... quello che tu dici sul valore dell'orto io l'ho imparato col pane fatto in casa che richiede tempo e pazienza. Buona estate!
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, niente caprioli ma a lumache e bruchi non scherziamo!!
      Sono d'accordo con te per quanto riguarda il pane fatto in casa
      Buona estate

      Elimina
  5. Hai ragione quanta acqua !!! Io però per quella che serve per irrigare orto e giardino non mi creo molti problemi perché (penso) che dreni e ritorni alle falde ....un po' come il tuo composto ....ma sono preoccupata (in particolare l'estate ) per quella che si consuma in casa dai vari rubinetti...quella si perde ....Non faccio il composto perché ho le galline ...per cui anche per un semplice pomodorino un po' marcio...mi faccio un po' di passi ...ma lo butto alle galline (quasi da psicologo ..mi .dice mio marito , io rispondo ....se tutti facessero così per il mondo sarebbe meglio ) Luglio fa troppo caldo ma è il mese del mio compleanno e lo" sopporto"!!!! Buona domenica ...Quell'angoletto della terza foto ...e la zucca prodigiosa sono meravigliosi ...a questo pensavo mentre scrivevo ...e i figli e pure i mariti ...sono tutti uguali....Di nuovo buona domenica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaha, vedo che mi capisci!!
      Che brave le galline sono un "composter" con le zampette!!
      Buona serata e buon inizio settimana

      Elimina
    2. Hahaha, vedo che mi capisci!!
      Che brave le galline sono un "composter" con le zampette!!
      Buona serata e buon inizio settimana

      Elimina
  6. Complimenti per le bellissime verdure!
    Per le erbacce mi sa che le minacce hanno piu effetto! ;-)
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Lle tue riflessioni sono giustissime, tutti dovremmo renderci conto di quanto sia prezioso il cibo e la soddisfazione che ne deriva dal creare qualche cosa da un piccolo seme. Poi le piante che crescono spontanee sono le migliori.

    RispondiElimina
  8. Le tue figlie e tuo marito non sanno che si perdono a non strappare le erbacce. Io amo farlo, è come dici tu, pura terapia. Il giardino e l'orto sono terapia per l'anima e il corpo!!

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Un felice fine settimana a te...ciao.

    RispondiElimina