lunedì 21 gennaio 2013

Avanzi e ricicli

Una delle cose che con il passare del tempo ho imparato, è che in cucina gli avanzi si rilevano spesso una risorsa preziosa. Mi sconvolge sentire quanto cibo (anche in tempo di crisi!) finisca nella spazzatura, sembra incredibile se si pensa a quante persone nel mondo ancora muoiono di fame.
Consumare in modo intelligente diventa quindi una forma di rispetto verso chi è tanto più sfortunato di noi.

Organizzare la spesa in modo intelligente è sicuramente il primo passo per evitare gli sprechi, così come evitare di fare troppe scorte per poi trovarsi a consumare cibi non più freschi o peggio ancora a doverli buttare.
Capita però che a dispetto di tutte le precauzioni, ci si trovi con piccoli avanzi da riciclare, non cediamo alla tentazione di lasciarli languire in frigorifero ma utilizziamoli subito: basterà fare una piccola ricerca in internet per trovare decine di suggerimenti, oppure procurarsi uno dei tanti libri interessanti che sono stati scritti sul risparmio in cucina e sul riutilizzo degli avanzi per scoprire un mondo di ricette gustose ed economiche!

Uno dei riutilizzi più interessanti riguarda sicuramente il pane. A casa mia in realtà il pane raffermo è una delle cose più utilizzate, tanto da non meritare nemmeno l'appellativo di avanzo!
Capita infatti che ne compri qualcuno in più proprio per farlo seccare: pane grattugiato, crostini per le zuppe, pan pizza, impanatura... non si potrebbero certo preparare con il pane fresco! 
Un altro riciclo interessante è quello degli albumi, che offrono anch'essi molte possibilità di riutilizzo, a me succede che rimangano una certa quantità di albumi quando preparo per esempio la crema pasticcera, ho letto che si possono anche surgelare, ma se avete tempo vale la pena di consumarli freschi. Anche per quanto riguarda gli albumi le preparazioni sono davvero tante e tutte validissime.

Io vi propongo due ricette facili facili e veloci, con la prima ho riutilizzato il pane raffermo, con la seconda gli albumi.
La prima è una torta di pane, vi passo la ricetta così come l'ho trovata sul libro, senza le quantità degli ingredienti; regolatevi da sole, come ho fatto io, vi assicuro che non c'è pericolo di sbagliare!

Torta di pane ( da "Risparmiare in cucina" di Tessa Gelisio)


Oltre al pane raffermo servono un uovo, un poco di latte, due cucchiai di zucchero ( io uso quello di canna del Commercio Equo) e frutta a piacere. 
Disponete il pane spezzettato in una terrina, riscaldate il latte e versatelo sul pane, mescolate, aggiungete l'uovo e i due cucchiai di zucchero, infine , la frutta tagliata a piccoli pezzi.
Amalgamate tutto con un cucchiaio di legno e versate il composto in una teglia. Infornate a 180° per circa 30 minuti. La torta va servita a temperatura ambiente. 
Il risultato non è niente male!


...Scusate la pessima qualità delle fotografie... :(

Passiamo ora agli albumi con i quali ho preparato dei biscotti al cocco. Anche stavolta la ricetta originale non riporta le quantità ed anche stavolta vi suggerisco di "andare a naso", basta che il composto abbia una certa consistenza! Unica aggiunta personale, due cucchiai della grappa che ogni anno riportiamo dalla Croazia, è una grappa fatta in casa, che ci regalano il signor Luigi e sua moglie, i proprietari dell'appartamento che affittiamo per le nostre vacanze estive e siccome noi non la beviamo, la utilizzo per preparare i dolci!

 Biscottini di cocco ( "Avanzi popolo" di Letizia Nucciotti)


Albumi
zucchero 
farina di cocco
farina bianca
lievito per dolci
burro
pinoli/cioccolato fondente/uvetta a piacere
 tocco personale: 2 cucchiai di grappa


Si mescolano tre cucchiai di zucchero (anche di canna) con tre albumi, si aggiungono pian piano le farine bianca e di cocco in queste proporzioni: 2/3 farina di cocco 1/3 farina bianca mescolate a mezza bustina di lievito per dolci, prima di terminare l'inserimento della farina si aggiungono 50 g di burro fuso, mescolate bene.
Incorporate a piacere e a scelta, pezzettini di cioccolato fondente, oppure pinoli o ancora uvetta e, se vi va di provare, la grappa.
Formate poi delle palline della dimensione di una noce sistemandole, un po' distanziate tra loro, su una teglia coperta da carta forno.
Si passano nel forno già caldo a 150° controllando la cottura che risulta piuttosto rapida: una quindicina di minuti, attenzione a non bruciarli!

p.s.Mia madre prepara una torta di pane davvero buonissima ma non sono ancora riuscita a carpirle la ricetta, ogni volta che provo a farmi dire gli ingredienti temporeggia e mi dice che praticamente non ci mette nulla... prometto però che se dovesse svelare il segreto vi renderò partecipi.
Non mi rimane che salutarvi e augurarvi una buona settimana!
A presto



31 commenti:

  1. Concordo con te, con gli avanzi si possono prepare cose buonissime.le tue ricette sono un esempio. Complimenti.

    RispondiElimina
  2. ciao Lolle, ho appena scoperto il tuo blog e mi piace tantissimo, credo che abbiamo tanto in comune
    ti seguo molto volentieri, purtroppo devo ritornare sui lettori fissi perchè non sono riuscita ad iscrivermi
    a presto
    sabina

    RispondiElimina
  3. Carissima, sono pienamente d'accordo con te, sai? Lo spreco è proprio una mancanza di rispetto e io non riesco a tollerarlo.. il riutilizzo di alcuni ingredienti e la coscienza quando si acquista sono fondamentali. Hai creato delle ricette davvero notevoli e ti fa molto onore! :) Un abbraccio e una notte di stelle, amica cara. <3

    RispondiElimina
  4. Bravissima...ogni tanto bisogna ricordarlo! Mia madre diceva che buttare il pane era peccato!
    Lodevole la tua iniziativa e utili le tue ricette! Buonanotte!

    RispondiElimina
  5. adoro le ricette del riciclo perchè non mi piace lo spreco e questa torta devo dire che è super!!

    RispondiElimina
  6. Ciao cara,
    concordo con te, una cosa che non sopporto è lo spreco in cucina, il buttare il cibo mi fa salire il sangue al cervello...perché come dici anche tu, noi buttiamo quanto altri non possono nemmeno mangiare. Anch'io con il pane faccio come te e la tua ricetta mi piace tantissimo, la proverò prossimamente. Per quanto riguarda gli albumi, non sapevo si potessero congelare, ma dato che ne ho un bel po' a causa della crema pasticcere, farò i tuoi dolcetti ;)
    grazie e un bacione

    RispondiElimina
  7. Bellissimo queto post, anch'io come te non butto mai nulla, figuriamoci il cibo.
    Io il pane lo grattuggio e diventa perfette per ogni tipo di polpette che tanto ci piacciono.
    Lo uso anche per condire la pasta con i porri mischiato al formaggio ed ai funghi secchi ridotti in farina.
    Ora però proverò anche la tua ricetta!

    RispondiElimina
  8. Adoro le ricette col pane raffermo grazie di aver condiviso queste due belle proposte.....
    francesca

    RispondiElimina
  9. Eh si è un vero spreco buttare cibi commestibili e reciclabili
    Grazie per questi suggerimenti
    Mari

    RispondiElimina
  10. Ciao Lolle, che piacere risentirti!!
    Io pure non amo buttar via nulla e poi, di questi tempi, non se lo si può proprio permettere!!
    Grazie mille per queste due splendide idee!!
    Un bacione grande e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  11. Che brava che sei Lolle, nulla si butta, tutto si ricicla.... le tue ricette non sembrano ricicli, così invitanti e immagino gustosissimie Credo che quel pò di grappa sui biscotti, sia la ciliegina sulla torta.
    Un abbraccio
    Emi

    RispondiElimina
  12. Hai proprio ragione il pane avanza sempre anche a casa mia e anche io cerco di riciclarlo come posso!!! Ottima la tua torta di pane ed i tuoi biscottini!!!! Buona giornata!!

    RispondiElimina
  13. oggi sentivo proprio il bisogno di leggerti...ed eccoti qui!
    grazie

    RispondiElimina
  14. quanto mi piacciono queste ricette riciclose, bravissima Lolle!!!! Ne ho pubblicata una pure io oggi....

    RispondiElimina
  15. d'accordissimo con tè il cibo non si butta mai figurarsi il pane!!!i tuoi ricicli sono favolosi da provare assolutamente!!!un bacione....

    RispondiElimina
  16. Giusto il principio e ottime le soluzioni!

    RispondiElimina
  17. il pane è una di quelle che non riesco a buttare via mai e poi si ricicla molto volentieri

    RispondiElimina
  18. Apprezzo l'interesse per scarti e avanzi. Nel 2003 ho scritto un libro in merito con Allan Bay, il Gourmet degli Avanzi, successivamente rieditato. Per dirti che condivido quanto scrivi.

    RispondiElimina
  19. Entrambe le proposte sono interessantissime e golose!
    Anche io ricorro al congelatore il meno possibile e cerco di riutulizzare tutto subito! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. Sono idee favolose, cara Lolle.
    Sprecare non si può più e riuscire ad utilizzare è un'arte di questi tempi.
    Quei biscottini di cocco ... sono i miei dolci preferiti.
    Chissà che un giorno non ci riesca anch'io.
    Grazie e buona giornata!
    Lara

    RispondiElimina
  21. Ciao Lolle!! Quando ero ragazzetta il papà di un amico ci preprava delle torte di pane che erano uno sballo! Quando ci riunivamo a casa sua oramai gliela chiedevamo espressamente!! Ma non ho mai avuto la ricetta... La tua mi stuzzica e mentre la leggevo mi veniva in mente che mi ci piacerebbe un po' di frutta secca (o perché, a proposito di riciclo, me ne è avanzata un bel po' dalle feste di natale!!). E anche il riciclo degli albumi, ottimi dolcetti! Ma a me gli albumi non avanzano pressoché mai... li riutilizzo sempre subito! Un abbraccio... con questo freddo ti sei rintanata in cucina, è???? Il giardino può aspettare ancora un po'. Meglio non seminare con questi geli!!!

    RispondiElimina
  22. Mi piacciono queste ricettine per dolci che sembrano piuttosto "leggeri" oltre che aiutare a smaltire il pane secco che invariabilmente un po' si accumula nelle nostre dispense!

    RispondiElimina
  23. una splendida idea tutta da gustare buon fine settimana

    RispondiElimina
  24. a volte con gli avanzi vengono fuori delle ricettine fantastiche, proprio come questa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  25. Cara Iolle, sono un po' assente ultimamente e spesso mi manca ilt empo per lasciare un commento...accidenti, perché le giornate non hanno 38 ore? La tua torta di pane è a dir poco strepitosa, la voglio provare, perché io la faccio solitamente aggiungendo cacao, latte, pezzetti di cioccolato e uvetta sultanina ma questa mmmmh! deve essere una bontà!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  26. Grazie per essere passata da me! Buona serata!

    RispondiElimina
  27. FELICIDADES POR LA RECETA Y POR EL BLOG, ESTA GENIAL, ASI QUE CON TU PERMISO ME QUEDO MIRANDO COSAS RICAS POR AQUI, SALUDOSSSS

    RispondiElimina
  28. Che belle ricettine! Complimenti! :D

    RispondiElimina
  29. apprezzo sia la torta che i dolci al cocco molti invitanti

    RispondiElimina
  30. mh, looks so delicious. yummy.
    can't wait to see more.
    lovely greets
    maren anita

    GIVEAWAY:

    Daniel Wellington watch

    FASHION-MEETS-ART by Maren Anita

    RispondiElimina