lunedì 6 agosto 2012

Una lunga estate calda

Ormai non si contano più i giorni di sole di questa lunga estate cominciata un po' in sordina ma esplosa poi con un caldo che pare interminabile.
Non so da quanti giorni non si vede una goccia di pioggia e sorrido pensando alla primavera piovosa o all'inverno glaciale, questo è un anno di eccessi: troppo freddo, troppa pioggia, troppo caldo, ma va bene così, il tempo comunque passa e siamo già ad agosto... 



Per me, questo periodo caldo ha significato il rallentamento di un po' tutte le attività domestiche, passiamo la maggior parte del tempo all'esterno, pasti compresi ed è bello anche per le mie figlie, che passano buona parte dell'anno stando in casa o a scuola chiuse dunque tra quattro mura, passare del tempo leggendo sul dondolo sotto il pergolato, fare passeggiate a piedi o in bicicletta o chiacchierare in giardino fino a tardi!

Ho imparato ad apprezzare tutte le stagioni e dell'estate amo la libertà, non soffro particolarmente il caldo, non sono una patita delle basse temperature e non amo le tristi giornate di pioggia ma ho accolto questa giornata con il cielo che non promette niente di buono con un po' di sollievo con la speranza che il primo temporale non porti danno.

Le vacanze sono, ahimè, ormai dimenticate, ma ho imparato a fare tesoro di ogni attimo e a godere ed apprezzare le piccole cose e i piccoli piaceri, tutto questo rende la nostra vita più soddisfacente... un frutto appena colto, la solitudine del mattino presto, il caos della famiglia riunita a tavola, le chiacchiere con le mie figlie, una cena da soli io e mio marito...  sono tutti regali per cui ringraziare! 

Intanto nell'orto...


Nel mio orto regna il caos, gli zucchini somigliano a piovre che allungano i loro tentacoli un po' dappertutto, coglierò le ultime zucchine e poi mi sa che, se voglio tentare di piantare qualche insalata autunnale, dovrò levarle di torno!







Ma ci sono anche tante piccole zucche sparse qua e là che fanno bella mostra e nonostante le pessimistiche previsioni di qualche mese fa, forse riusciremo ad assaggiare qualche fragolina di bosco. Infatti, avevo seminato i loro microscopici semi verso la fine dell'inverno pazientando un tempo infinito per veder spuntare delle minuscole foglioline, tanto che ero convintissima di non assaggiare nemmeno una fragolina fino al prossimo anno, pare che  invece ora, oltre ai fiorellini stia spuntando anche qualche frutto, l'unico problema è che non siamo gli unici ad attendere... guardate qui sotto!







Mentre scrivo il vento si è calmato, i nuvoloni sembrano scomparsi... l'estate continua...
A presto

28 commenti:

  1. Cara Iolle, anche per me è sempre un piacere passare da te, è davvero un luogo magico il tuo orto! Proprio ogi ho ricevuto dalla vicina di casa delle zucchine del suo orto: ti ho pensata, peché avere un orto oggigiorno è davvero un privilegio!Vuoi mettere il sapore di un pomodoro colto dalla pianta a confronto con il pomodoro del supermercato? Non ci sono paragoni!!
    Un abbraccio, carissima, e goditi ancora questi ritmi lenti...settembre è alle porte!
    Un bacione,
    Claudia

    RispondiElimina
  2. ...ops....a volte faccio delle figuracce tremende: ero convinta di essere già una delle tue lettrici, anzi, ero convinta di essere stata una delle prime ma...evidenemente mi sono sbagliata! Ora ci sono!! Scusami, baci!!
    Claudia

    RispondiElimina
  3. Ciao, come ti invidio, io odio il caldo e per me l'estate è una frustrazione!!!Che bell'orto che hai!

    RispondiElimina
  4. Quanto hai ragione cara: le piccole gioie e i piccoli piaceri. Il gusto saporito di una dolce verdura scaldata dal sole, di una mora o di un lampone della tua pianta.. il cielo meraviglioso anche quando è coperto, perchè è sempre tanto grande.. immenso. Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  5. Però almeno senza pioggia,senza grandine e con il sole tutto matura bene.
    Qui non fa troppo caldo,piove spesso ma grandina anche e la mia uova è andata...
    insomma ogni clima ha il suo rovescio
    E poi come hai scritto tu siamo già ad agosto

    RispondiElimina
  6. Ciao Lolle, che bel post... i prodotti del tuo orto sono una meraviglia e le foto del giardino danno un pò di sollievo da quest'afa tremenda... come dici tu, siamo già ad agosto e io attendo speranzosa settembre e le sue piogge!! :-)

    RispondiElimina
  7. Hai proprio ragione, quest'anno è stato un anno di eccessi neve, pioggia, siccita!!!
    Non si capisce più nulla in fatto di stagioni!!!
    Sono rimasta incantata davanti alla bellezza del tuo giardino!!
    Comprendo perfettamente la soddisfazione che provi quando raccogli un tuo pomodoro, una tua zucchina o una piccola fragolina di bosco!!
    Non vedo l'ora di fare vedere il tuo blog a mio padre!!!
    Un bacione e buona serata Carmen

    RispondiElimina
  8. che spettacolo di orticello, sono proprio gelosa!

    RispondiElimina
  9. Ma che post bellissimo....mi piace proprio il tuo modo di vedere la vita!!!! Le tue figlie sono fortunate perchè trasmetti loro che la natura ci sa donare cose meravigliose ... Io cerco di fare altrettanto.... Ti abbraccio JERRY

    RispondiElimina
  10. un estate calda di tanti bei frutti :-) sono una meraviglia e che colori

    RispondiElimina
  11. Un'estate molto calda...e un post bellissimo!
    Complimenti cara!
    ciao :)

    RispondiElimina
  12. Ciao, che bel post, che belle foto e che bei frutti dell'orto!!!
    Un'estate calda, esagerata in tutto nel bene e nel male, è bello riuscire a cogliere tutte le piccole cose che riempiono le nostre giornate e fanno la nostra vita!!!
    Baci

    RispondiElimina
  13. Nonostante il caldo,il tuo orto è così bello, le foto sono fantastiche.Un'oasi di pace e serenità, complimenti.

    RispondiElimina
  14. Ma che blog incantevole!!! Anch'io ho un piccolo ma proprio piccolo orticello, mi dà un sacco di soddisfazione, è difficile da spiegare. Il tuo blog è splendido, da oggi non ti perdo più di vista!!

    RispondiElimina
  15. Ciao, se ti va c'è un premio da ritirare sul mio blog!

    RispondiElimina
  16. Come è vero Lolle che si deve imparare a fare tesoro delle piccole cose e dei momenti sereni.... domani torno al lavoro, con le risate di mio figlio nelle orecchie, gli occhi pieni delle bellezze della montagna ed il desiderio - sempre più profondo - di stare in famiglia il più possibile.
    A presto, Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come volano queste vacanze...

      Elimina
  17. dopo tanti progetti per il mio ex giardino (ora terrazza) sono stata invasa dalle zanzare tigre...è impossibile stare fuori...dopo pochi minuti comincia l'odissea!!!a nulla è valso l'acquisto della lampada "cuoci-insetti"..loro son furbe..qualche suggerimento????

    RispondiElimina
  18. Quanto sono vere le tue riflessioni sul piacere delle piccole cose, credo che tutti noi ci si dovrebbe soffermare di più su questi pensieri!

    RispondiElimina
  19. Come si fa a non amare l'estate e la sua generosita' , basta guardare il tuo orto per capire il valore del sole. Le tue zucchine sono troppo belle.
    A presto
    Marina

    RispondiElimina
  20. Io ti invidio per il tuo pollice super verde, che bello, quanta roba stupenda,sei bravissima ;)
    Un bacione
    P.S. per fortuna abbiamo ancora un bel pò di settimane estive ;)

    RispondiElimina
  21. è strepitoso il tuo orto è uno spettacolo

    RispondiElimina
  22. Ciao Lolle, che meravoglia il tuo orto!!
    devo dire che anch'io ho il pollice verde, e mi da un'immensa soddisfazione vedere le piante che crescono riglogliose, ma qui è un'esplosione!!
    questa primavera avevo provato a piantare insalatina e pomodori, ma .... ci vuole troppa costanza con l'orto!!
    Complimenti davvero, presto metterò delle foto delle mie piante, magari ti chiederò qualche consiglio
    ciao Silvia

    RispondiElimina
  23. Questa estate è caldissima, mi ricorda quella del 2003; mai fatte tante docce in vita mia, era l'unico modo di rinfrescarsi...a meno di non infilarsi direttamente nel frigorifero! Anche il mio orto piange, nel senso che, malgrado le copiose mie annaffiature, le piante purtroppo arrancano; per adesso quindi lascio corre per poi riprendere in autunno! ciao Lolle, fr

    RispondiElimina
  24. Anche il mio orticello comincia a scarseggiare. Qualche altro pomodoro tra steli bruttini e striminziti, alla grande ancora i friggitelli... Zucchine e fagiolini... finiti! Che dici ci provo a mettere un paio di semi tanto per riempire la desolazione dei vasi vuoti???
    Bacione mia cara! A presto!

    RispondiElimina
  25. i am now following your blog! i too love gardening and also, i am practicing learning italian...so it would be good to practice reading about something so beautiful.
    ciao! :)

    RispondiElimina