venerdì 17 agosto 2012

Dire, fare e non fare

E' ancora tanto calda questa estate che va verso il finire, con le giornate che si vanno accorciando poco poco per volta, mentre la pioggia non si è ancora fatta vedere e non si contano davvero le settimane senza, io cerco di sfruttare i lati positivi di questa stagione calda.

Mangio moltissima frutta e verdura, naturalmente non solo del nostro orto, l'autosufficienza è una meta davvero irraggiungibile per questo mio orticello! Mi hanno regalato delle pesche noci piccole piccole ma tanto saporite, (benedetta condivisione!) frutti mignon dal gusto irresistibile: sono peggio delle ciliege, una tira l'altra, via dunque a gelati e macedonie ma anche gustate così,al naturale, sono una delizia per il palato, un sapore talmente lontano da quello dei "pesconi" che si trovano in commercio!


E poi ho raccolto una cesta di pere da mia madre e anche lì abbuffate di frutta senza la noia di togliere la buccia, tanto lei le lascia crescere così, senza veleni, con la filosofia del "se vengono, bene, altrimenti... pace e amen"!Qualche grappolo d'uva della nostra pergola e la spesa settimanale della frutta si è davvero ridotta.



Ultimo raccolto anche per le more e intanto comincio a tagliare i rametti che si sono seccati, che anno eccezionale per questi piccoli frutti! Ma ho raccolto anche le ultime zucchine, e liberato l'aiola con quello strano senso di fine, di chiusura di stagione che mette un po' di malinconia, e sembra assurdo, considerando che ancora stiamo sudando per il caldo africano!

Le  zucchine raccolte sono così saporite e fresche che ho cercato di cuocerle solo il minimo indispensabile: approfittiamo di questo periodo di abbondanza di verdure fresche per mangiare cibi crudi e ancora ricchi di elementi nutritivi, ci sarà tempo questo inverno per cuocere e bollire.
Nel pulire le aiole ho dovuto anche raccogliere mazzi di menta, sono troppo indulgente con questa pianta che è davvero infestante, ma ho un debole per le sue foglioline verdi e profumate...


Stamattina presto invece ho colto un mazzo di fiori di zucca prima che il sole li facesse richiudere, strano, non mi ero mai accorta del loro dolce profumo, sono davvero belli, quasi un peccato cucinarli!

Altri fiori, come Plumbago e Gerani: anche per loro questo è un momento di grazia, con i loro colori rallegrano i nostri giardini e poi, la sorpresa di una fioritura inaspettata...





Nel tre aiuole libere del mio mini orto l'altra sera ho strappato le erbacce, vangato leggermente e seminato praticamente al buio, insalatine, spinaci invernali e coste bianche, speriamo che ne venga qualcosa, seminare è un atto di fede ed io intanto spero... ho seminato anche nei vasi dove avevo coltivato le zucchine tonde e, magia di queste giornate calde, i semi sono già germogliati, ma temendo i raggi violenti del sole, ho spostato i vasi un po' all'ombra, vedremo...




Anche se per i pomodori non è proprio un'annata eccezionale, sto già preparando un po' di vasetti di conserva e sughi pronti che saranno utilissimi questo inverno.
Faccio tutto la sera, perché sopratutto nel primo pomeriggio è davvero difficile resistere al sole, ieri, nel mio giorno libero, pisolavo sul dondolo, nascosta ai raggi invadenti del sole con un sacco di progetti in testa ed il caldo ad impedire che il pensiero diventi azione, meglio così, l'estate serve anche a questo, a ricordarci che a volte è meglio non fare...

A presto

37 commenti:

  1. che produzione!!!
    Davvero invidiabile...questo si è un orto
    buon weekend
    Mari

    RispondiElimina
  2. Che bellissime parole, che stupendo spirito. Guardo le immagini e leggo.. e sento il sapore intenso di quei dolci prodotti nati dalla propria terra. Mi unisco al tuo giro sul dondolo: forse in quell'attimo di 'non fare' stavi facendo la cosa più difficile per molti: stavi semplicemente 'vivendo'. Un bacione enorme, lolle!

    RispondiElimina
  3. C'è proprio magia nel tuo orto,ma la cosa che più mi piace è il modo semplice e genuino con cui affronti la vita!!!! Un abbraccio e buon weekend carissima....JERRY

    RispondiElimina
  4. ma qui non manca nulla! ciao e posso assaggiare la frutta?

    RispondiElimina
  5. Ciao!
    Come ho fatto ad aver notato questo blog solo ora?
    Bellissimo, complimenti!!!
    Abbiamo tante cose in comune, amore per i gatti, per i fiori e per la natura, ed alcune amicizie di blog...
    Corro ad iscrivermi e spero tu voglia dare un'occhiata al mio modesto lavoro.
    Buon fine agosto.

    RispondiElimina
  6. Bau! Complimenti, hai davvero dei prodotti meravigliosi nel tuo orto! La mia mami e il mio papo ti invidiano un po', sai?
    Piacere di conoscerti, da come scrivi mi sembri una persona dolce... Ti seguo, il tuo blog mi piace!
    A presto
    Mirty (una barboncina in cucina)

    RispondiElimina
  7. Che orto meraviglioso!!
    Io qui un po' per l'altitudine un po' per le talpe ma quest'anno pochi prodotti....uffaaaaa

    RispondiElimina
  8. Che bel post, mette molta serenità leggere dei tuoi lavori nell'orto, rispettando i tempi della natura e facendo "atti di fede" :-) Meraviglioso: vorrei anche io avere più tempo da dedicare all'orto, invece riusciamo a farne uno essenziale (solo pomodori, insalata e cicoria) tra primavera-estate. Ma quanto mi piacerebbe averne anche uno invernale! Lavorare nell'orto mette in pace con il mondo! Buon weekend!

    RispondiElimina
  9. Io progetto di sedermi "a non fare" oggi pomeriggio, sul balcone, pianificando - magari - la trasformazione dei prodotti dell'orto della nonna e delle ultime prugne (una torta al profumo di cannella? la marmellata?)
    A presto, Claudette

    RispondiElimina
  10. Che bello il tuo pensiero, è vero a volte è meglio non fare.
    Pensa che nel mio giardino è nata in tutta libertà una pianta di pomodori, probabilmente semi rimasti nella terra dei vicini e che senza fargli nulla è cresciuta ed è colma di pomodori, aspettiamo solo che maturino perchè invece da noi è un' annata estremamente produttiva.
    Anche a me hanno regalato delle pesche e siccome non erano propio belle ne ho fatto un po' di marmellata, ce le godremo anche in inverno!

    RispondiElimina
  11. Ma quante cose buone ci sono qui da te!!!
    Che soddisfazione poter mangiare prodotti al 100% naturali!!!
    Baci Carmen

    RispondiElimina
  12. ...ho assaggiato le pesche della zia...le più buone che io abbia mai mangiato!

    RispondiElimina
  13. Cara venire nel tuo piccolo orto è veramente rilassante e si respira sempre un'aria fresca e pulita....Mi è venuta una gran voglia di andare a comprare vagonate di frutta, anche se i tuoi frutti e quelli dei tuoi generosi amici saranno sicuramente più buoni e saporiti di quelli trovati da me al supermercato! Per fortuna anche il mio papino ha un gran bel pollice verde e quando torna dalla casa che abbiamo in campagna mi porta sempre un bel cestino pieno di frutta e verdura!... A presto cara un bacione grande! P.S. con al menta puoi sempre preparare un buon moJito! hihihi baciii

    RispondiElimina
  14. veramente si può parlare di magia quando si vede questa crescita e abbondanza! pensa che io nella mia terrazza (prima o poi avrò un orto LO SO!), ho visto crescere spontaneamente un plumbago, che io adoro, in un vaso dove c'è un'altra pianta!! che meraviglia, mi sono emozionata (ho pensato a un miracolo forse sono stata un pò sacrilega ...) :-)) a presto!!
    silvia

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia di frutta Iolle!!! tra il tuo giardino, quello di tua madre e quella che ti regalano hai fatto una bella scorpacciata.... ma non è che ne ha mangiata troppa? Ho letto che non stai molto bene... oppure qualche gelato di troppo??? Guarisci presto amica mia, un bacione!!!

    RispondiElimina
  16. ciao Lolle
    non riesco più a comperare la frutta nei negozi... terribile di gusto e poi chissà quante porcherie usano. Addenterei volentieri le tue peschine!
    Brava e prolifica giardiniera!
    simonetta

    RispondiElimina
  17. E' vero! Per le more è stato un anno fantastico...ne ho raccolte tante anch'io tra i rovi selvatici! :)
    Quanta bella frutta in questo post! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  18. Quante delizie nel tuo fantastico orto!!! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
  19. Splendide le foto delle tue primizie!! Chissà che bontà!!! ... Poi raccogliere i frutti del proprio orto è appagante e rende fieri del proprio operato;-) brava!! Un saluto Cinzia

    RispondiElimina
  20. Mi unisco con piacere al tuo sito, il suo nome e la sua filosofia rievoca in me la nostalgia della mia precedente casa, dove abbiamo abitato per circa 15 anni, noi cittadini catapultati in un piccolo paese di campagna, quanta felicità ci ha regalato quella dimensione di vita così diversa da quella cui eravamo abituati. Avevo un bell'orticello che mi dava grandi soddisfazioni e lavorarlo era per me prima di tutto una terapia. Mi manca tanto e mi sono gustata le foto delle tue delizie orticole con un pizzico di invidia.
    Ti seguo con piacere e se ti va passa a salutarmi
    ciao, a presto

    RispondiElimina
  21. Frutta, verdure e colori vivissimi della natura. Ma sai che quando passo da te mi sembra di entrare nel tuo magico orto? E la sensazione è sempre vivissima. Complimenti per le splendide foto. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  22. meraviglioso post! come ci si sente vivi nel proprio orto!
    Hai mai provato il carpaccio di zucchine crude con scaglie di pecorino e foglie di Menta? gustosissimo.

    RispondiElimina
  23. Che belli i tuoi post....... è come ascoltare una favola, entrare in punta di piedi in un luogo magico..... una piacevolissima sensazione. Baci
    Emi

    RispondiElimina
  24. che invidia perchè so che il momento migliore per orto è la fine dell'estate, il momento in cui si raccolgono i frutti e quante cose belle che vedo, ha ragioen tua mamma meglio non mettere nulla come vengono vengono :-)

    RispondiElimina
  25. Ciao....
    sono tornata, corro da te per vedere cosa mi sono pera e trovo un trionfo di frutta a verdura,tra le bellezze che coltivi e ciò che ti hanno regalato c'è da leccarsi i baffi.A presto un mega abbraccio

    RispondiElimina
  26. è proprio magico il tuo piccolo orto...a quando un nuovo racconto?sei la mia memoria storica, lo sai...

    RispondiElimina
  27. condivido il tuo pensiero...a volte è meglio non fare...soprattutto quando è così caldo e le gambe non girano...e a volte nemmeno la testa...ora si riparte però...qui è più fresco ed è veramente piacevole, anche se in lontananza intravedo l'autunno...che non amo molto...

    RispondiElimina
  28. Vacanze finite per me!! Spero che le tue vacanze siano state belle come le mie! buona serata...ciao

    RispondiElimina
  29. ma che belle foto!!! e scommetto che ciò che vi è ritratto sia delizioso!!!
    è il mio sogno da bambina avere una casa in campagna con un orticello da coltivare ed una piccola fattoria....chissà... :)

    se ti va visita il mio blog con le mie creazioni:
    http://roberta-withlove.blogspot.it/

    RispondiElimina
  30. Un passaggio per un salutino! Reclama al più presto il tuo pc che ci manchi!! Bacione!

    RispondiElimina
  31. Che meraviglia! Che tripudio di vita e colori!

    RispondiElimina
  32. Mi sono trovata per caso in questo bellissimo blog, molto rilassante e descritto stupendamente complimenti ciao Rosita

    RispondiElimina
  33. come sempre post meravigliosiiiii buon inizio settimana

    RispondiElimina
  34. che bello tornare e trovare che i miei blog preferiti sono ancora qui, con tante splendide foto! un tenero abbraccio, Mony.

    RispondiElimina
  35. bellissimo post complimenti,mi sono aggiunta ai tuoi lettori mi farebbe tanto piacere averti nella mia cucina...un bacio,a presto ^_^

    RispondiElimina
  36. Un pò invidio il tuo orto, il mio assomiglia a pampas selvaggia!! buona serata e felice fine settimana a te...ciao

    RispondiElimina