domenica 18 marzo 2012

Quattro chiacchiere sulle consociazioni

Giornata tutt'altro che calda quella di oggi, niente pioggia (e ce ne sarebbe così bisogno), se non due gocce buttate lì solo per rompere le scatole (e farmi venire i capelli crespi!), vento freddo ed un cielo incaponito; odio queste giornate, sono come le persone lunatiche, non sai cosa vogliono, non sai cosa pensano e non capisci se ce l'hanno con te o con il mondo intero!

Meno male che ho approfittato del sole dei giorni scorsi per stare all'aperto il più possibile,qui verso sera accendiamo ancora un po' il riscaldamento, ma il pomeriggio si sta meglio in giardino, i muri di casa non si sono ancora scaldati, sono come le mie ossa, hanno bisogno di tanto sole!
Ma non sono stata in giardino con le mani in mano, anzi, ne ho approfittato per continuare le semine, piantare qualche fiorellino e terminare la potatura.


Per il mio compleanno ormai imminente mi sono fatta regalare un libricino molto carino, che riguarda naturalmente l'orto, l'avevo cercato in una libreria del mio paese ma non c'era stato verso di trovarlo, il commesso dopo avermi lanciato uno sguardo di compassione mi aveva liquidato con un: "sa, la casa editrice è piccola e l'argomento... non è che sia..." meno male che esiste internet !!!
Per la cronaca il titolo è: "Il campo in conca, l'arte dell'orto" di Maria Pagnini ed. TerraNuova 103 pagine € 10,00, è più di un manuale per coltivare ortaggi, è un libro irriverente, ironico, ricco di riflessioni, dove i suggerimenti e le astuzie per coltivare secondo natura si intrecciano alla storia di una donna che, coltivando un fazzoletto di terra insieme ad un bimbo, riscopre la bellezza della natura ed il rispetto per essa.

orto2011
Ed è in questo libro che ho scoperto qualche notizia in più sulle consociazioni tra ortaggi.
Perché questa storia delle consociazioni mi piace parecchio, in natura la diversità è un vantaggio, infatti, specie diverse fra loro traggono beneficio dalla vicinanza reciproca, pare che i sapori ed i profumi si esaltino... ma non è sempre così, ci sono specie che sono incompatibili fra loro...capita! 


Io, grazie alla consociazione tra ortaggi, ho potuto sfruttare il poco spazio a disposizione coltivando ortaggi diversi nella stessa porzione di aiuola, 
Proprio approfittando di questa possibilità, ho seminato della lattuga da taglio, con le cipolle, gli spinaci con ravanelli e l'erba cipollina con le fragole.

orto 2011

Le consociazioni utili sono anche quelle tra ortaggi e piante aromatiche, le seconde infatti hanno un effetto repellente per alcuni tipi di insetti, spazio permettendo andrebbero piantate ai bordi dell'orto.
Ecco qualche esempio:
Basilico con pomodoro (su questo ci avrei scommesso!) migliora il sapore e la crescita del pomodoro.
Camomilla: vicina ai cavoli e alle cipolle ne migliora gusto e crescita.
Assenzio: allontana gli animali dall'orto ma va piantato solo sui bordi, perché pare che nessuna pianta lo sopporti (povero!)
Sedano di montagna irrobustisce tutte le piante, quindi va piantata un po' dappertutto.

orto 2011


Le consociazioni assolutamente da evitare invece sono quelle tra ortaggi della stessa famiglia (parenti serpenti, ti pareva!) ad esempio: solanacee con solanacee, cucurbitacee con cucurbitacee... 
Certo, il discorso non finisce qui e non si può liquidare in poche righe, vale la pena di essere approfondito, io mi fermo qui, intanto sperimento, poi vi saprò dire!
Vi auguro una buona settimana!

Spaventapasseri ferrarese nella campagna dentro le mura!

Alcune notizie riportate relative alla consociazione, le ho trovate anche a questo indirizzo "www.coltivareorto.it" 

26 commenti:

  1. Voglia di primavera!! buon inizio settimana....ciao

    RispondiElimina
  2. Mi hai fatto sorridere e riflettere..interessante ..

    RispondiElimina
  3. da prendere nota,su questo libro ci sono veramente dei consigli ottimi!!buona settimana!!un abbraccio!!

    RispondiElimina
  4. Le informazioni che dai sono interessanti! Quanto vorrei avere un'orto! Io passo il sabato e la domenica a comprare verdure in mercati così detti biologici o in aziende agricole dove sono più attenti alla coltivazione dei prodotti. Le verdure sono la mia passione! Un bacio!

    RispondiElimina
  5. Cara Lolle ma perché quando ti leggo mi viene da fare fagotto e trasferirmi in campagna? Bella l'idea delle consociazioni e se mi capiterà un giorno starò attenta a non far avvicinare i "parenti" tra loro. Ciao

    RispondiElimina
  6. Utilissimo questo tuo post! Informazioni interessanti, che spero di riuscire a tradurre in azioni quanto prima, nel mio piccolo balcone da 8 mq!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo balcone è più grande del mio orto!
      Ciao

      Elimina
  7. oggi non è solo il primo giorno di primavera ma anche il tuo compleanno: tantissimi auguri!!!

    RispondiElimina
  8. Il campo in conca è un libretto che aumenta la curiosità di chi vuole coltivare. buona primavera cara.

    RispondiElimina
  9. Mie ero fatta una cultura lo scorso anno sulle consociazioni. Devo dire che ho seguito parecchi consigli e non me ne sono pentita affatto. Anche su come usare prodotti naturali per tenere lontano ... gli insetti, gli animaletti nocivi e alcune malattie. L'unica cosa che non sono riuscita a ottenere è quella contro gli operai che stavano lavorando nel condominio e anche nel mio giardino. ...Mi facevano un disastro al giorno. La cosa peggiore è che avevo avuto una tempesta di pomodori. Il sabato precedente era venuta mia sorella a cena e gliene avevo regalati un bel po'. Ho detto: tranquilla ce ne sono ancora tantissimi... Prendili pure. Qualche giorno dopo doveva venire una mia amica da Napoli. Siccome i miei pomodorini erano squisiti, volevo fare una bella figura con lei, figlia della terra dei pomodoriiii. Beh, non ci crederai. Gli operai mi hanno preso tutti i pomodori. Erano tanti, ci hanno pranzato e non me ne hanno lasciato neanche uno... sono dovuta andare a comprarli... Mi sono arrabbiata: Ho detto loro: Un conto è prenderne un po', nessuno ve li nega. Ma almeno uno a me lo potevate lasciare!!! E loro: "Signò! Erano bonissimi!!!" ... ecco contro le lumache avevo trovato il rimedio... contro loro no. Anche i peperoni crudi, l'insalata.... peggio delle cavallette!!!

    RispondiElimina
  10. complimenti un post interessante con dettagli meravigliosi

    RispondiElimina
  11. in effetti con l'anno bisestile l'inizio di primavera è anticipato al 20 di marzo...ma il tuo compleanno è oggi 21 marzo!
    auguri
    nadia

    RispondiElimina
  12. davvero molto interessante!! Come tutti i tuoi post, daltronde!!

    RispondiElimina
  13. Secondo me vivi in un posto bellissimo! LE tue foto ogni volta fanno sognare...che bello! Auguri cara! :)

    RispondiElimina
  14. Prendo sicuramente nota del titolo del libro.
    P.S. Buon compleanno!!!!

    RispondiElimina
  15. Beh era proprio straimminente il tuo compleanno!!! Auguri, anche se in ritardo! Sei nata lo stesso giorno di mio nipote. Adesso me ne ricorderò in tempo!!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao Lolle, mi sono innamorata della tua descrizione, famiglia, figlie, marito, casa, orto, passione per la terra e i suoi frutti, gatti (anch'io ne ho due rossi), e poi le tue foto, pomodori rossi giganti, rosmarino, lavanda (che adoro), e anche spaventa passeri!..insomma vivi in questa vita o stai vivendo in una magnifica fiaba?!...Che bello il tuo blog, ti seguirò con curiosità...A presto Sara

    RispondiElimina
  17. Tantissimi auguri per il tuo compleanno e grazie per le tue pillole di saggezza.
    Un grosso abbraccio
    Emi

    RispondiElimina
  18. Ciao Lolle, ho appena scoperto per caso il tuo blog e mi sono subito unita ai tuoi lettori fissi... bellissime foto e condivido buona parte della tua sensibilità per la natura e i suoi cicli :-))
    P.s. tra l'altro ho visto lo spaventapasseri, io vivo nella campagna ferrarese!!!

    RispondiElimina
  19. bel post con tanti consigli utili! brava!

    RispondiElimina