lunedì 9 gennaio 2012

Pizzette morbide

Archiviate le feste ed il vecchio anno, eccoci qui, sulla linea di partenza.

Le mie figlie son tornate a scuola, così, abbiamo ricominciato con le solite levatacce, con i pasti a tappe (chi rientra alle 13, chi alle 14 e chi alle 15!) con gli abbonamenti treno-autobus e con le staffette casa stazione.
Il tempo continua ad essere stupendo, stamattina ci siamo alzati presto, ma siamo stati ricompensati da una luna piena magnifica, così visibile da poterne quasi contare i crateri.

Ho passato il pomeriggio dell'Epifania in un centro commerciale per dare un'occhiata ai saldi, attività faticosissima a mio parere, non amo lo shopping, non trovo mai nulla che mi piaccia veramente e, su questo punto, dovrei aprire un capitolo; non sono una "modaiola" e non lo sono mai stata, proprio qualche giorno fa, mia nipote (cinque anni!)  rivolta a mia sorella e in tono molto preoccupato, ha esclamato: "mamma, la zia si veste sempre uguale!" per la serie dobbiamo fare qualcosa...e questo la dice lunga.

Invece la domenica è stata fruttuosa, dopo il pranzo a base di lenticchie, (ne ho ricevute una vagonata!) di polenta e, per accontentare mia madre, di cotechino, ho preparato l'impasto per la pizza e poi, (finalmente!) sono uscita a godermi l'ennesima giornata limpida di questo inverno atipico, una bella passeggiata a piedi per fare il pieno di energia, naturalmente accompagnata dalla onnipresente Smilla.


Al mio ritorno mi sono "ritirata" in cucina.
Con l'impasto lievitato, ho preparato una quarantina o più di pizzette del diametro di 8-10 cm che,  conservate in freezer, sono una scorta utilissima da utilizzare per spuntini e merende.
 

La ricetta, collaudata più volte, l'ho scovata nel blog "Profumi in cucina" di Aurelia tempo fa, si discosta dal tradizionale impasto per pizza per gli ingredienti più "sostanziosi", il risultato è una pasta decisamente più morbida.
Gli ingredienti sono questi:

Pizzette morbidissime

500 g farina 00 e 500 manitoba
1 uovo grande intero
50g burro e 50 g strutto sciolti
500 ml  acqua minerale tiepida
2 cubetti lievito fresco
1 cucchiaio e mezzo di miele
25 g fiocchi di patate 
formina tonda 8-10 cm di diametro o anche più
pomodoro 
sale 
formaggio a scelta


Una volta fatto lievitare l'impasto, lasciatelo raddoppiare in un luogo tiepido lontano da correnti, intanto preparate un sugo veloce con olio e aglio.
Lievitato l'impasto, stendetelo e ritagliate le pizzette con la formina.
Conditele con il sugo di pomodoro e l'origano, aggiungete un pezzetto di mozzarella  o altro formaggio a piacere, potete utilizzare anche verdure come peperoni o zucchine.
Una volta pronte, lasciatele lievitare ancora 15 minuti, cuocetele poi in forno già caldo a 230°, una teglia per volta circa  per una decina di minuti.
Una volta raffreddate potete conservarne una parte in freezer e scaldarle poi al momento.

Non mi resta che augurarvi una buona settimana...
A presto

12 commenti:

  1. Pensa che mia sorella mi scherza dicendo che ogni stagione io indosso una divisa...
    Bella l'idea di congelare le pizzette! Adesso il mio freezer è rotto e dobbiamo cambiare il frigor, quando arriva ho deciso che cucino sempre il doppio e surgelo tutto!

    RispondiElimina
  2. ...questi pochi giorni di festa a casa ne ho approfittato per fare delle passeggiate con il mio cane nei campi, stranamente nessun cacciatore.
    All'alba le montagne innevate si tingono di rosa: uno spettacolo magnifico!...e un'aria pulita che riempie i polmoni..

    RispondiElimina
  3. Come sai anch'io non sono un animale da shopping e tua nipote direbbe di me e del mio abbigliamento le stesse cose che dice di te. Per non demoralizzarmi niente giri per saldi alla ricerca di qualcosa che non trovo: aspetterò il colpo di fùlmine. Buona ripresa a te e alle tue ragazze! A presto. Claudette.
    p.s.La foto del mio post è proprio un'alba; al tramonto diventano rosse le montagne di fronte: appena riesco te le fotografo!

    RispondiElimina
  4. Anche a me non piace lo shopping, temo che un giono o l'altro qualche mio conoscente possa chiamare Enzo e Carla che mi diranno:"Flavia, ma come ti vesti?".
    Beh detto questo pur non seguendo la moda a me sembra di vestire meglio di tntissima gente che magari fa le file e spende un patrimonio in vestiario.
    Sarà che ho lavorato in un centro commerciale, ma mi viene l'orticaria al pensiero delle file da saldi.

    RispondiElimina
  5. Che bella ripresa....ottime le pizzette, loro sì che sono sempre di moda!!!
    Baci

    RispondiElimina
  6. io sono una AMANTE delle pizzette, quindi vedendo queste foto, non posso essere indifferente...che fame!!!! Mi segno la ricetta, devo assolutamente farle anche io al più presto!! :)

    RispondiElimina
  7. ...queste pizzette devono essere una favola, io amo la pizza! Devo provare a fare la tua ricetta, m'ispira!
    Claudia

    RispondiElimina
  8. Piacere di conoscerti...ma guarda guarda...ho appena pubblicato anche io una ricetta simile alla tua!! Se ti va fai un salto da me...belle le tue pizzette!!

    RispondiElimina
  9. le pizzette cotte e congelate sono un ottima idea,si devono far raffreddare prima di congelarle? e poi bisogna scongelarle a temperatura ambiente o ripassarle in forno e a che temperatura. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, devi raffreddarle prima di congelarle, puoi scongelarle come preferisci e puoi passarle in forno, ma attenzione a non farle seccare...ciao!

      Elimina