venerdì 28 ottobre 2011

Ultimi giorni di ottobre

Dopo alcuni giorni di piogge, che purtroppo hanno colpito in modo così drammatico Liguria e Toscana, è tornato il sole, le temperature di questi due giorni sono ancora piacevoli e ci permettono di stare ancora volentieri all'aperto.

Ne approfitto per terminare alcuni lavori che avevo lasciato in sospeso, svuoto i vasi ed elimino le ultime piante dell'orto rimaste nella terra, alcune di esse, come i pomodori, non si possono lasciare nel terreno, svuoto i vasi, li pulisco e li metto via, metto al riparo le piante, raccolgo un'infinità di foglie insomma, preparo orto e giardino per l'inverno.

Se come me, non avete più verdure nell'orto (come spesso ho detto è troppo piccolo per organizzare per colture invernali) potete già procedere alla preparazione del terreno per le colture primaverili, vangate la terra non troppo in profondità ed eventualmente aggiungete del compost fresco (3-4 mesi).
Preparate uno schema veloce, dove illustrerete la posizione delle coltivazioni dell'anno precedente vi sarà utile per la rotazione delle colture, spesso diamo per scontato che la nostra memoria ci aiuti, ma abbiamo talmente tante cose a cui pensare e da ricordare che, lasciare qualche appunto aiuta sempre.


Intanto, anche se in giardino sboccia ancora qualche rosa e begonie e tagete resistono imperterrite, i segni del cambiamento di stagione si vedono un po' ovunque e una leggera foschia rende anche la luce e i colori del tramonto meno intensi...









A presto!

Nessun commento:

Posta un commento