mercoledì 19 ottobre 2011

Arrivano i primi freddi

L'autunno è arrivato, che ne sarà delle nostre piantine?
Se ci organizziamo per tempo, il gelo non ci prenderà alla sprovvista, quindi cominciamo subito.
E' arrivato il momento di riportare in casa le piante d'appartamento, passare l'estate all'esterno ha fatto sicuramente bene anche a loro, però, è bene controllare che non si portino dietro qualche ospite indesiderato, smuovete quindi il terriccio in superficie, controllate sotto le foglie ed eventualmente date una spuntatina alla chioma.
Spesso i vasi rimasti per qualche mese all'esterno sono rovinati, sopratutto se in plastica, dall'acqua e dalla luce e se in giardino la cosa può passare inosservata, in casa risulta antiestetica.
Esistono un'infinità di proposte di vasi e porta vasi che oltre a nascondere le imperfezioni, diventano idee di arredamento.
Ecco qualche proposta (economicamente non impegnativa!) di IKEA...

KALASA Portavasi, bianco Diametro esterno: 27 cm Diametro max. vaso: 24 cm Altezza: 26 cm Diametro interno: 25 cm
KALASA Portavasi, bianco Diametro esterno: 27 cm Diametro max. vaso: 24 cm Altezza: 26 cm Diametro interno: 25 cm
SKURAR Portavasi, bianco sporco Diametro esterno: 12 cm Diametro max. vaso: 10.5 cm Altezza: 15 cm Diametro interno: 12 cm
SKURAR Portavasi, bianco sporco Diametro esterno: 12 cm Diametro max. vaso: 10.5 cm Altezza: 15 cm Diametro interno: 12 cm

BJURÖN Portavasi, acacia Lunghezza: 16 cm Larghezza: 16 cm Diametro max. vaso: 14 cm Altezza: 13 cm
SOCKER Portavasi, zincato Diametro esterno: 24 cm Diametro max. vaso: 21 cm Altezza: 21 cm Diametro interno: 23 cm

Per quanto riguarda le piante che rimarranno all'aperto invece, dobbiamo pensare a proteggerle dal gelo dei prossimi mesi.

Se avete a portata di mano dei teli di plastica da imballaggio, quelli che hanno le bolle d'aria (che tutti amano far scoppiare!) usateli per avvolgere i vasi, coprite invece le radici con stallatico e se ne trovate, con paglia.
Proteggete le piante con tessuto non tessuto e posizionate i vasi contro un muro rivolto a sud e riparato dalle correnti.

Se questo non dovesse bastare, esistono in commerci serre di piccoli dimensioni, molto economiche, sono leggere e questo facilita il trasporto, attenzione però a fermarle o fissarle con dei pesi, altrimenti, se i vasi contenuti sono leggeri rischiate di veder volare tutto al primo colpo di vento.
Potete anche costruire delle piccole serre con le vostre mani, io ho fatto preparare la struttura in legno da un amico falegname, robusta e smontabile e poi ho aggiunto i fogli in plastica trasparente fissandoli con puntine.




Anch'io possiedo alcune piante grasse che per la loro dimensione ed il  loro peso, non possono più essere portate in casa e ho trovato questa soluzione.

E per chi ha voglia di sognare invece... conservatory sia!

Ecco cosa propone la ditta "Town & Country ":

custom conservatory with fireplace
double gable aluminum conservatory
bay-end glass conservatory
interior of solarium
greenhouse room
Che meraviglia...

Allora...buon lavoro!

4 commenti:

  1. Una serra "giardino d'inverno" è il mio sogno, ma mi accontento dei vasi Ikea.
    Claudette

    RispondiElimina
  2. Mi son proprio goduta questo post fatto benissimo.
    Anch'io suggerisco di proteggere le piante prima del freddo mentre ad altre il freddo giova e le rende più gustose come accade per i cavoli & company.
    Mi piace questo blog si vede che è scritto da una persona che ama le piante e gli animali come me
    Buonissimissima la crema di nocciole anch'io ho fatto un post sul nocciolo ma come ricettina ho messo un'insalata.
    Più siamo a portar avanti l'amore per la natura e la diffusione di questo antico sapere e meglio sarà per tutti.
    Riccarda
    www.ortopertutti.com

    RispondiElimina
  3. Gran bell'articolo complimenti.
    Noi invece abbiamo recensito qualche articolo di arredo per giardino. Se può essere utile visitate il nostro sito, www.testikea.it

    RispondiElimina