mercoledì 25 giugno 2014

Il tempo vola...

Che il tempo voli è un dato di fatto ma mai come in questo periodo mi sembra che le ore, i giorni e le settimane mi sfuggano dalle dita, vorrei poter fermare qualche attimo almeno, rallentare un po' questa corsa, ma sembra che davvero non sia possibile e nulla rimane immobile...

E in continuo cambiamento è anche l'orto-giardino, semi che si trasformano in piante, fiori che diventano frutti in un girotondo che racconta la vita, anche la nostra.

Profumatissimo basilico genovese per un buon pesto

Pomodori "Cal j" coltivati in vaso

"Costoluto genovese" coltivato in terra

"Principe Borghese" coltivato in vaso già ricco dei suoi simpatici frutti con il "pizzetto"

Zucchette ornamentali

Fiori di cetriolo

Il Nasturzio, a rallegrare l'orto

Varietà di cetriolo "Longo da China" coltivati in vaso


Il mio piccolo orto!!


Ribes nero
Per noi le vacanze sono quasi arrivate, abbiamo davvero voglia di staccare la spina per qualche giorno, di respirare il profumo del mare e di farci accarezzare dalle sue onde, di scottarci scaldarci al sole come le lucertole, una vacanza senza troppe pretese, per fare colazione tutti insieme, per giocare a carte, per leggere... ci siamo detti che nonostante i vari problemi anche per quest'anno si può fare e l'anno prossimo si vedrà...  e così auguro anche a voi un buon inizio estate a casa o in vacanza, che sia comunque sereno.

Alla prossima!!

lunedì 26 maggio 2014

Domenica mattina

Ieri mattina, anche se era domenica e avrei potuto stare a letto un po' di più, mi sono svegliata prestissimo e naturalmente come spesso succede ho cominciato a pensare a tutte le cose irrisolte, ai piccoli problemi, alle nostre finanze un po' disastrate (come quelle della maggior parte degli italiani!!) e non sono più riuscita a chiudere occhio. Per non trascinare anche mio marito in questo "delirio", ad un certo punto ho deciso di alzarmi e in silenzio sono uscita in giardino. Che bello, quando buona parte del mondo dorme ancora, passeggiare in giardino, ascoltare il canto degli uccellini... il profumo delle rose misto a quello della menta, una tazza di tè con qualche foglia di melissa e poi i frutti di bosco da offrire ai miei cari per la colazione... con un po' di calma e alla luce del sole tutto riprende la giusta prospettiva!



Vi va di fare una passeggiata nel mio giardino?

Il profumo del "falso gelsomino" ormai riempie l'aria e si fa più intenso il mattino e la sera, tra i suoi piccoli e odorosi fiorellini bianchi spicca il viola della Clematide, una piccola Fuchsia rischiara un angolo un po' in ombra...





Nell'orto, a sorpresa tra le insalate, spuntano menta e camomilla, le belle lanterne dell'alchechengi racchiudono frutti saporiti che io immancabilmente, troppo ghiotta, non lascio nemmeno maturare.




e i semini nelle lattine si sono trasformati in piccole piante; ecco la salvia...


Anche nei vasi crescono piccole piante di cetrioli e di pomodorini...



Alla prossima!


mercoledì 21 maggio 2014

Uno splendido maggio

Maggio è indubbiamente il mese della rosa e anche nel mio giardino non mancano le fioriture di questo splendido fiore. Quest'anno però ho dovuto sacrificarne qualche esemplare; pochi anni fa ho piantato una palma ed un acero, allora erano molto piccoli e come tutte le persone inesperte non ho assolutamente tenuto conto che questi sarebbero cresciuti mettendo in ombra il resto del giardino, peraltro già piccolo e posto ad ovest, tagliare questi due alberi però mi dispiace, donano una bella luce soffusa, dal salotto, scostando le tende della porta finestra ci si sente già in giardino, inoltre quest'anno sopra la palma ha nidificato anche una coppia di tortore e dal divano possiamo osservare il loro indaffarato andirivieni. E se come si dice, non si può avere tutto, a malincuore ho sostituito tre delle rose più in ombra, che ormai quasi non fiorivano più ed erano soggette a malattie, con un paio di ortensie bianche che mi sembra diano una bella luce al giardino.

Ecco alcune  delle rose rimaste e sotto le nuove ortensie:







Ma a maggio non fioriscono solo le rose...

Ecco la palma

  
e i suoi nuovi inquilini!



E sono fiorite anche:



Intanto nell'orto maturano piccoli frutti: 





Buona primavera a tutti!

mercoledì 23 aprile 2014

Attimi di gioia in giardino





Grazie a queste festività ho potuto dedicarmi un po' di più alla mia attività preferita. Ho bisogno di luce e di sole come le mie piante alla fine dell'inverno, oggi sono libera, è tornato il sole e niente riesce a farmi stare in casa! Approfitto di ogni momento per fuggire in giardino. Qui le sorprese non mancano di certo, le temperature miti di questi ultimi giorni di aprile hanno dato forza alla terra così io continuo a seminare, trapiantare  e a godere della gioia delle fioriture del mio piccolo giardino!

Anche nell'orto però c'è grande fermento... i semi scaldati dal sole si sono aperti e alcune piantine sono già pronte per il trapianto. Per quanto riguarda i semi quest'anno nessun acquisto, ho utilizzato tutto quello che avevo in casa o che avevo raccolto dalle mie stesse piante, in qualche caso mi ha dato una mano madre natura, molti dei semi caduti nella terra stanno germogliando e mi ritrovo con piantine di pomodorini un po' dappertutto!



  
Provvedo a seminare anche alcuni fiori per la prossima estate per rendere più invitante anche l'orto: tagete, nasturzio, ipomea, pisello odoroso.. per la semina ho utilizzato una di quelle belle cassette di legno per il vino, è stato sufficiente praticare qualche foro sul fondo. Ho ricevuto in regalo anche una serie di lattine provviste di terriccio e semi, simpatiche sopratutto se si hanno dei bimbi, ho seminato anche quelle, anche se l'idea di far crescere una pianta in uno spazio così ristretto mi fa un po' specie...




 E poi insalata, spinaci e la prima dolcissima fragola...


Insalata e ortica!


E adesso vi saluto, ho da trapiantare le zucche!

Alla prossima

mercoledì 26 marzo 2014

Primavera

Credevo non avrei aperto più la finestra su questo blog-giardino, credevo non avrei seminato nulla nel mio orto quest'anno, troppo poco il tempo, troppe le cose da fare, troppi gli impegni.
E' che a qualcosa, qualche volta, bisogna rinunciare. Poi, questa settimana, mi sono ritrovata con un paio di giorni liberi, completamente liberi, così ho rimesso piede in giardino dopo mesi di assenza. Sarà stata la magia di queste prime giornate di sole dopo un inverno di pioggia, sarà che i fiori di primavera ispirano tenerezza: il richiamo della natura si è fatto irresistibile! 


Che emozione assistere al risveglio della natura, è commovente osservare la delicatezza delle prime foglie, il colore dei fiori, le gemme che si aprono sui rami spogli, i germogli che con forza e caparbietà si fanno strada tra la terra scura, d'estate dimentichiamo quanta forza, energia e bellezza, impiega la natura per tornare alla vita...












Buona primavera..